Mercoledì 18 Giugno 2014

L’acqua Frisia di nuovo

sugli scaffali dei supermercati

L’acqua minerale Bernina utilizzata anche nei ristoranti locali
(Foto by Domiziano Lisignoli)

Due anni di lontananza forzata, ma nessun tradimento. Il lungo periodo di assenza dagli scaffali dei supermercati non ha spento il legame fra l’acqua Frisia e la storica clientela dello stabilimento di Santa Croce di Piuro.

Sono incoraggianti i primi segnali raccolti dopo il ritorno sul mercato della “Bernina”, uno dei due prodotti dell’azienda della Val Bregaglia. Lo confermano le parole del curatore fallimentare, il commercialista chiavennasco Giuseppe Gentile. «I primi camion di acqua “Bernina” sono partiti dalla nostra fabbrica per soddisfare le richieste dei supermercati della catena Iperal della Provincia di Sondrio e delle province limitrofe dove quest’azienda è presente – sottolinea il commercialista che ha lavorato per fare ripartire le linee -. Lo stesso percorso riguarda Crai. Abbiamo già avuto modo, inoltre, di rifornire bar e ristoranti di Chiavenna e dintorni. Piano piano stiamo riprendendo i contatti con tutti i vecchi clienti e ci auguriamo di incontrare nuove realtà».

Tra gli obiettivi definiti da Gentile c’è anche la presenza nel mercato della ristorazione. «Sono convinto che, grazie ad una bottiglia in Pet da 75 centilitri, dal design essenziale ed elegante, l’azienda possa essere presente sul mercato della ristorazione. I primi test di gradimento stanno già avvenendo in alcuni ristoranti e pizzerie della Valchiavenna».

© riproduzione riservata