La stilista di Talamona  che veste le dive   In passerella a Venezia
Manuela Arcuri sul red carpet a Venezia con una creazione di MT Luxury

La stilista di Talamona

che veste le dive

In passerella a Venezia

Miriam Tirinzoni è sempre più lanciata nell’alta moda italiana e nel mondo dello spettacolo

Miglior debutto non poteva esserci per la stilista talamonese Miriam Tirinzoni che nei giorni scorsi ha vestito Manuela Arcuri per la sua passerella sul tappeto rosso della 78° Mostra del cinema di Venezia.

L’attrice, che pubblicizzava anche un documentario sui tumori a cui ha preso parte, ha sfilato giovedì sera in occasione della proiezione del film francese fuori concorso “Les choses humaines” con Charlotte Gainsburg.

A osservarla emozionata c’era la valtellinese Tirinzoni, che ha un’avviata attività di imprenditrice e consulente aziendale e si è dedicata negli ultimi tempi alla passione per la moda e il disegno di abiti.

A inizio anno ha creato il marchio MT Luxury, ideando una linea di capi originale e iniziando poi a farsi conoscere. «Tutto è partito a giugno – racconta Tirinzoni – con la partecipazione a una sfilata a Roma organizzata dall’istituto di moda Burgo. Lì le mie creazioni sono state notate e ho cominciato a stabilire i primi contatti. Ho anche conosciuto la Arcuri, con la quale mi sono trovata subito in sintonia e siamo riuscite a fare questa cosa di Venezia».

«Per me – aggiunge la stilista – è stata una grande emozione, era la prima volta in un festival così importante e non potevo immaginare e desiderare un’occasione così importante. Con Manuela abbiamo studiato un abito che esaltasse la sua figura e rispecchiasse le sue caratteristiche, un abito da diva ispirato anche a Audrey Hepburn. Ho scelto il bianco e il nero che sono colori eleganti e austeri. E poi un abito senza spalline e con strascico, con uno spacco che ne esalta la sinuosità e un corpino che ne accentua la femminilità. In più un filo di Swarowski come punto luce. Ho pensato a esaltarne l’eleganza senza ostentare il fisico e ho evitato cose pacchiane o volgarità fuori luogo sul tappeto rosso. Sono molto contenta che sia stato apprezzato e negli incontri che ho avuto abbiamo parlato di nuovi progetti, anche con altre attrici e anche per il prossimo anno».

«Ora – conclude Tirinzoni – lavorerò a una linea “Le dive del cinema”. Punterò soprattutto su abiti che facciano sentire bene chi li indossa. Credo che la moda si leghi al benessere e ci si debba vestire per stare bene con il proprio corpo».

Il prossimo appuntamento per la presentazione delle creazioni del marchio valtellinese sarà lunedì 27 settembre a Bergamo con il Charity Gala 2021 organizzato dal Rotary Club.


© RIPRODUZIONE RISERVATA