La Condotta adesso c’è  Slow Food in Valchiavenna
Salvatore Tomacci

La Condotta adesso c’è

Slow Food in Valchiavenna

La sede è localizzata a Piuro ma il raggio di azione si estende in tutta la valle del Mera sino al confine.

La nascita della Condotta di Slow Food della Mera è ufficiale. Tutti i passaggi tecnici e burocratici per il varo della “sede” dell’associazione in valle sono stati compiuti: «Promuovere fra i cittadini della Valchiavenna, dei territori limitrofi e dei turisti la cultura del cibo buono, pulito e giusto – scrivono i referenti del gruppo valchiavennasco -. Ecco l’obiettivo della neonata Condotta Slow Food della Mera, fondata nei giorni scorsi da un gruppo di soci dell’associazione guidata da Carlo Petrini. Il legame fra la valle della Mera e Slow Food affonda le proprie radici nel passato, visto che negli anni ‘90 a Chiavenna è stata presente una condotta, la cui attività è cessata da tempo, e nell’elenco dei presìdi lombardi c’è anche quello del violino di capra della Valchiavenna».

Il programma delle iniziative programmate comprende eventi dedicati al cibo, con prodotti del territorio. Sono previste inoltre conferenze dedicate all’ambiente, sinergie con le scuole e la creazione di un gruppo d’acquisto solidale per valorizzare prodotti del territorio che rispecchiano la filosofia dell’associazione. Fra i progetti ci sono anche le visite ai presìdi e ad aziende del settore agricolo e la partecipazione a manifestazioni come il “Salone del gusto” e “Cheese”. Il ruolo di fiduciario è stato assunto da Salvatore Tomacci, docente dell’Istituto alberghiero Crotto Caurga. «Nel consiglio direttivo – spiega - sono presenti cittadini sensibili alle tematiche dell’associazione e produttori attivi in aziende agricole e nella lavorazione di prodotti tipici del territorio. Abbiamo scelto di chiamarci Condotta Slow Food della Mera perché vogliamo valorizzare le produzioni e le relazioni di tutto il territorio che va dal lago di Como alla Bregaglia Svizzera, dove si trova il presidio del Mascarpel, passando per la Valchiavenna e la Valle Spluga. Senza dimenticare la Bassa Valtellina, dove è attivo un presidio importantissimo, quello dello Storico ribelle». La sede della Condotta si trova a Borgonuovo di Piuro, al Centro multimediale InfoPiuro, dove vengono presentati da vari anni ai turisti i prodotti e le proposte dell’enogastronomia locale, a cominciare da quelli Deco del Comune di Piuro.

«Ringraziamo l’amministrazione comunale di Piuro per avere messo a disposizione della condotta la sede e per la sensibilità dimostrata nei confronti della nostra associazione – conclude Tomacci - . Siamo molto contenti di essere tornati a operare in valle e siamo pronti a collaborare con enti, associazioni e produttori e naturalmente tutti i cittadini hanno la possibilità di aderire».


© RIPRODUZIONE RISERVATA