Imprenditore tessile  compra una pagina  «Grazie, cambio attività»
Jacopo Canclini

Imprenditore tessile

compra una pagina

«Grazie, cambio attività»

Jacopo Canclini ha ceduto la sua J’shirt: «Mi dedicherò a design e arredamento»

Tanto è l’entusiasmo per la sua nuova tappa professionale che Jacopo Canclini ha deciso di ringraziare tutti - collaboratori, clienti e fornitori - attraverso una pagina di giornale.

A 47 dopo 27 anni di impresa nel modo del tessile, Canclini ha infatti scelto di intraprendere una nuova avventura professionale.

«Si è realizzato tutto in un modo “magico”, con un gioco di incastri, per questo ho voluto ringraziare davvero tutti in questo modo pubblico. Lo avevo già fatto attraverso un post sui social che ha ricevuto in poche ore circa 900 like, più tantissimi messaggi privati di congratulazioni. Ho passato gli ultimi giorni rispondendo a tutti gli amici che mi chiedevano notizie in merito, per questo ho scelto di dirlo, se possibile, in modo ancora più forte, attraverso una pagina di giornale».

Jacopo Canclini ha infatti ceduto la sua J’shirt, azienda in salute, ad un imprenditore piemontese che si occupa della produzione di capispalla e che ha rilevato l’intera impresa confermando tutto il personale impiegato. «Un gran successo, sono particolarmente contento di aver venduto a una persona davvero interessata al settore che anzi completerà l’offerta di J’shirt con altri capi. Molti mi hanno fatto i complimenti per non aver sacrificato i dipendenti, ma l’accordo si fa in due e sono certo che gli storici dipendenti di J’shirt siano un valore aggiunto all’azienda».

Canclini ora si accinge a cambiare completamente settore: «Ho avuto la possibilità di avvicinarmi al settore immobiliare, del design e arredamento. Ho scoperto una grande affinità tra questo mondo e quello della moda che mi ha affascinato. Anche in questo caso, in modo molto veloce, ho allacciato un contatto con imprenditori del settore con i quali tra poco lancerò un nuovo progetto. Al momento non voglio dire altro, ma certo è che i primi passi si muoveranno a Como».

Jacopo Canclini tiene a precisare che la Canclini Tessile non ha nulla a che vedere con l’azienda ceduta e ovviamente non cessa le attività. «J’Shirt che a Guanzate si occupa di camicie era un mio brand ed è l’unico che è stato ceduto, l’attività di Canclini Tessile continua ed è sempre gestita in modo ottimale da Simone e Mauro Canclini».


© RIPRODUZIONE RISERVATA