Il turismo sportivo decolla: in Valchiavenna 7.000 presenze
Bilancio positivo per il turismo in Valchiavenna

Il turismo sportivo decolla: in Valchiavenna 7.000 presenze

Operatori soddisfatti alla luce dei dati relativi agli arrivi legati a tornei, ritiri e campus di volley e basket.

Oltre 7.000 presenze legate al cosiddetto turismo sportivo. Sembra essere più che buono il bilancio tracciato in questi giorni dal Consorzio di Promozione Turistica della Valchiavenna per quanto riguarda gli arrivi legati ai tornei, ai ritiri e ai campus delle società professionistiche di pallavolo e basket dei mesi scorsi. Un settore che «come e più che negli anni precedenti ha puntato su un segmento che garantisce presenze e nuovi canali di comunicazione», spiegano dal Consorzio. Grazie ai tornei e ai raduni che hanno coinvolto squadre della massima serie di volley e di basket si sono registrati 7191 pernottamenti nelle strutture ricettive di Chiavenna, Piuro e Campodolcino, mentre nei palazzetti dello sport della Lombardia è stata lanciata una mirata azione di comunicazione per coinvolgere tifosi e appassionati. «I riscontri degli ultimi anni e, particolarmente, del 2017 sono la conferma che la strada avviata è quella giusta - sottolinea il presidente della Comunità Montana della Valchiavenna Flavio Oregioni -. Con il Consorzio per la promozione turistica della Valchiavenna e il referente Luca Tognotti abbiamo avviato un progetto importante che proseguirà anche quest’anno: torneranno le squadre di volley e di basket per i ritiri estivi e verranno organizzati i tornei. I dati sulle presenze sono più che positivi, peraltro sottostimati poiché non considerano l’afflusso di tifosi e appassionati, oltre agli effetti legati alla notorietà della Valchiavenna presso un pubblico sempre più ampio». Il lavoro non si è concentrato solo sulla stagione estiva e all’inizio dell’autunno.

«I ritiri, i workshop e i tornei si sono susseguiti per quasi tutto il 2017, da gennaio a ottobre, con la maggiore concentrazione nel periodo estivo e hanno coinvolto squadre titolate e molto seguite, del basket e del volley – conclude il direttore del Consorzio Filippo Pighetti - . I tornei, in particolare, test importanti dal punto di vista sportivo, hanno richiamato l’attenzione dei tifosi e della stampa sportiva nazionale. Sul fronte della promozione della Valchiavenna e della sua offerta turistica, grazie alla partnership con diverse squadre sono state lanciate efficaci azioni di comunicazione: la presenza dello stand durante alcune partite, i led a bordo campo con messaggi a scorrimento, la distribuzione di volantini e brochure con informazioni sul territorio e proposte turistiche, la degustazione di prodotti locali in collaborazione con i ristoratori».


© RIPRODUZIONE RISERVATA