Martedì 07 Ottobre 2014

Fondi manutenzione boschi

La Regione è disponibile

Fava in visita alla centrale Tcvvv con l’ad Walter Righini e Carmelino Puntel del Consorzio forestale

Sì ai contributi per la manutenzione dei boschi e il lavoro che i consorzi forestali portano avanti da anni.

Questa la posizione espressa ieri dall’assessore regionale all’Ambiente, Gianni Fava, arrivato in provincia di Sondrio su invito del consorzio forestale Alta Valtellina, insieme al consorzio forestale della Valcamonica.

Tre le tappe in cui la visita si è articolata lunedì in mattinata per mostrare all’assessore le strutture legate alla filiera bosco legno: la segheria Ghilotti, rappresentata dall’amministratore Teodoro Ghilotti, la centrale del teleriscaldamento della Tcvvv dove arrivano gli scarti delle segherie (fra cui dalla Ghilotti) oltre che il legname dei boschi della Valle (per il 53 per cento di quello conferito), fino ai boschi e cantieri oggetto di interventi effettuati dal Consorzio forestale a Valdisotto.

Senza fare promesse, Fava ha garantito il massimo impegno, come fatto finora. «I contributi per la manutenzione del bosco ci saranno e sono previsti dal Piano di sviluppo rurale – ha risposto - L’Unione Europea ha impiegato più di un anno per licenziarlo. I contributi potranno arrivare secondo me già nel 2015. Comunque la Regione ha previsto dei fondi. Dipende dai tagli statali».

Tutti i dettagli negli ampi servizi su “La Provincia di Sondrio” in edicola martedì 7 ottobre.

© riproduzione riservata