Fiordi è presidente: un voto unanime  per il futuro del Creval
Il simbolico passaggio di consegne tra Giovanni De Censi e Miro Fiordi

Fiordi è presidente: un voto unanime

per il futuro del Creval

Tutti d’accordo ieri nel nuovo Consiglio. Anche i due componenti della lista alternativa GoCredito. Carica onorifica a De Censi, si cerca il direttore generale.

Tutti d’accordo. Anche i due componenti della lista GoCredito (Flavio Ferrari e Tiziana Mevio), che sabato ha dato battaglia in assemblea al Polo fieristico di Morbegno e alla fine ha ottenuto il 15% delle preferenze. Il Consiglio di amministrazione nella riunione di ieri pomeriggio ha nominato, all’unanimità dei suoi componenti, Miro Fiordi alla carica di presidente, con effetto dal primo maggio, e l’imprenditore Michele Colombo vicepresidente (prende il posto di Alberto Ribolla). Il Cda, anche tenendo conto di quanto emerso nel corso dell’assemblea tenutasi il 23 aprile, che ha visto la netta vittoria della lista Innovazione e Tradizione, ha inoltre designato Giovanni De Censi presidente onorario.

Tenuto conto della nomina di Miro Fiordi a presidente del Consiglio di amministrazione del Creval e della sua conseguente cessazione dalla carica di direttore generale, il Cda ha anche dato avvio, con la collaborazione del neo costituito Comitato nomine, all’individuazione del nuovo direttore generale. Fiordi lascia anche la carica di amministratore delegato, una figura che è destinata a scomparire. Per il ruolo di direttore generale viene indicato come favorito Mauro Selvetti, attuale vice dg del Gruppo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA