Distretto e consorzi, la sede a Sondrio è unica
Da sinistra: Vincenzo Cornaggia, Franco Moro, Loretta Credaro, Bruno Delle Coste ed Emilio Rigamonti (Foto by Foto Gianatti)

Distretto e consorzi, la sede a Sondrio è unica

In via Piazzi. Il settore agroalimentare fa quadrato e crea un quartier generale in Camera di Commercio. Credaro: «Lieti di ospitarvi. Siamo certi saprete rendere il turismo sempre più attento e sensibile al territorio».

Un’unica sede, per lavorare insieme, fare sinergia e promuovere nel modo migliore e più efficace possibile le eccellenze agroalimentari di Valtellina e Valchiavenna. Distretto Agroalimentare e consorzi di tutela, infatti, hanno deciso di fare squadra e trasferire tutte le loro sedi operative in un unico ufficio condiviso che sarà attivo all’interno della Sala Magnolia al terzo piano dell’edificio che ospita la Camera di Commercio di Sondrio in via Piazzi 23.

A condividere questo centro operativo saranno il Distretto agroalimentare di qualità della Valtellina del presidente Franco Moro; il consorzio di tutela della Bresaola della Valtellina Igp guidato dallo stesso Franco Moro; il consorzio di tutela dei formaggi Dop Bitto e Valtellina Casera del presidente Vincenzo Cornaggia; il consorzio di tutela Mela di Valtellina Igp, guidato da Bruno Delle Coste, e il consorzio di tutela dei Pizzoccheri di Valtellina Igp, promosso nello scorso mese di luglio da Fabio Moro. Non avrà fisicamente la sua sede all’interno della sala Magnolia, ma collaborerà fattivamente con gli alti soggetti di promozione delle eccellenze agroalimentari della provincia di Sondrio anche il consorzio di tutela vini di Valtellina.

La nuova sede del distretto agroalimentare e dei consorzi di tutela è stata presentata ieri nel corso di una conferenza stampa tenutasi alla sala Succetti della Camera di Commercio di Sondrio.

«Speriamo - ha sottolineato Franco Moro, presidente del Distretto Agroalimentare - che questo sia l’inizio di una collaborazione che porti a provare i nostri prodotti in tutto il mondo. La sede unica rappresenta un grande traguardo che ci sprona a promuovere questo territorio unico che, nel suo scrigno, racchiude prodotti la cui eccellenza è indiscussa. Il Distretto e i consorzi di tutela da anni lavorano insieme ed insieme elaborano le proprie strategie promozionali con risultati di crescente soddisfazione».

«È un piacere e un onore - ha fatto eco la presidente della Camera di Commercio di Sondrio Loretta Credaro - accogliere i consorzi che prendono idealmente casa all’interno della Camera di Commercio. La filiera agroalimentare è tra le più importanti della nostra provincia e vogliamo dare supporto ai consorzi che rappresentano tutto il territorio. Inoltre, vogliamo che sempre più la filiera agroalimentare abbia un “attacco” al turismo, spingendo affinché quest’ultimo diventi molto più sensibile al territorio. Con questa sede avremo modo di rendere questo volano molto più diretto».

L’incontro di presentazione di ieri, “condotto” dal segretario del Distretto Agroalimentare Marco Chiapparini («Con questa sede vogliamo essere ancora di più gli interlocutori del tessuto economico e territoriale per promuoverne le eccellenze») si è poi concluso con la visita della sede stessa e con un brindisi e una degustazione preparati grazie all’impegno degli studenti della scuola alberghiera del Polo di Formazione Professionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA