Sabato 11 Ottobre 2014

Decreto lavoro al Senato

Il plauso di Confindustria

Cristina Galbusera , presidente di Confindustria Sondrio
(Foto by Luca Gianatti)

Confindustria Sondrio accoglie con favore l’approvazione del decreto lavoro al Senato ed invita a non fermarsi qui: deve uscire al più presto una riforma coraggiosa, è necessario modernizzare l’Italia anche nel mercato del lavoro.

Questo il pensiero degli Industriali sondriesi che con la presidente Cristina Galbusera guardano al Jobs Act positivamente, pur senza farsi troppe illusioni. «Purtroppo in passato, sul lavoro e sulle altre riforme, abbiamo ascoltato molti annunci e visto pochi fatti. Ora l’inizio è incoraggiante, il premier Renzi pare molto determinato: speriamo sia davvero la volta buona».

La legge delega impostata dal Governo - secondo Confindustria Sondrio - va nella giusta direzione: costruire un mercato del lavoro con regole più semplici che non creino incertezze per imprese e investitori e garantiscano alla forza lavoro le giuste tutele. Per Confindustria è apprezzabile la volontà di riformare l’articolo 18, ma preoccupa l’apertura del premier sul reintegro applicato ai licenziamenti disciplinari. Confindustria - si legge in una nota - teme che, come già accaduto con la legge Fornero, dentro questo aspetto possano trovare spazio nuove forme di discrezionalità dei giudici del lavoro, ricreando quello scenario di indeterminatezza che storicamente rappresenta un freno all’incremento dell’occupazione in Italia.

«Un imprenditore ha bisogno di chiarezza. Oggi la competizione è globale, i concorrenti delle nostre aziende vengono da tutto il mondo. Stare sul mercato comporta già grandi rischi, non possiamo caricarci di ulteriori incertezze derivanti da normative non più al passo con i tempi» spiega Galbusera.

© riproduzione riservata