Connessioni internet, che sorpresa
Fra le province lombarde più lente sul web troviamo Como, Lodi e Mantova

Connessioni internet, che sorpresa

Adsl e fibra, la provincia per una volta non è in fondo alla classifica sul fronte della velocità di download. Secondo lo studio realizzato SosTariffe.it la Valtellina e Valchiavenna si piazzano a metà della graduatoria.

Stavolta non siamo in fondo alla classifica. La graduatoria è relativa alla velocità nelle comunicazioni, ma visto che non si parla di strade e ferrovie la provincia di Sondrio se la cava. Secondo i dati dell’indagine di SosTariffe.it, che ha analizzato durante l’ultimo anno la velocità media della connessione internet domestica, è emerso che le province dove si naviga più velocemente sono Milano, Monza e Brianza e Varese, mentre tra le più lente sul web troviamo Como, Lodi e Mantova. Valtellina e Valchiavenna sono a metà della graduatoria.

Lo studio, condotto grazie all’uso del comparatore SosTariffe.it per le offerte Adsl e fibra, ha preso in considerazione tutte le province della Regione Lombardia, esaminando la velocità di download nel 2018, messa a confronto con quella del l’anno in corso. In pratica i dati sono quelli registrati con la prova della velocità - lo speed test - che viene effettuata sul sito di SosTariffe, uno dei più utilizzati. Non è un campionamento scientifico, ma secondo la società che ha curato lo studio offre una panoramica che rispecchia la realtà. In generale, grazie all’avvento e alla diffusione della fibra ottica Ftth - la cosiddetta fibra fino a casa” - a livello lombardo si registra un incremento dei tempi di scaricamento dei dati del 31,25%.

Si è passati infatti dai 24,03 Mbps di velocità dello scorso anno ai 31,54 Mbps del 2019, con una variazione significativa. Ma anche la diffusione sempre più massiccia della Fttc - “c” indica l’armadio che solitamente si trova nei paraggi di case e uffici – contribuisce all’aumento medio della rapidità di download e upload. In ordine di velocità di download tra le province lombarde si colloca al primo posto Milano (con 52,65 Mbps) seguita da Monza e Brianza (27,49 Mbps), al terzo posto da Varese (25,10 Mbps). Le province più lente, nonostante la fibra invece sono Como (con tempi di scaricamento pari a 11,93 Mbps), Lodi (qui per scaricare un file servono ancora 15,27 Mbps), e Mantova (18,20 Mbps).

Milano è un caso di studio. Il capoluogo lombardo registra un record singolare. Se da un lato non si riscontrano enormi progressi tra il 2018 e il 2019, la velocità di download attuale, tuttavia, sorpassa di gran lunga tutte le altre province della Lombardia, dimezzando i tempi (52,65 Mbps) e ponendosi in netto vantaggio rispetto a tutte le altre province lombarde. L’indagine, come detto, registra buoni risultati anche a Sondrio, con una velocità media di 23,92 Mbps e a Pavia, una velocità media di 24,18 Mbps. I tempi di download peggiorano a Brescia, con una velocità media di 21,26 Mbps, poi a Bergamo, con una velocità media di 20,71 Mbps e a Cremona, con soli 20,29 Mbps. Purtroppo nell’ultimo biennio non tutte le province hanno registrato i progressi sperati nei tempi di download.

Ma a prescindere dal primato regionale di velocità, ci sono capoluoghi che rispetto al 2018 evidenziano grossi progressi tecnologici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA