Carcano, lavori ormai finiti ad Andalo
Lo stabilimento di Delebio della Carcano

Carcano, lavori ormai finiti ad Andalo

In autunno l’avvio dell’attività, che poi entrerà a pieno regime produttivo nel prossimo anno. si parla di un investimento di circa 15 milioni di euro e di una prospettiva occupazionale di circa 50 unità.

È previsto in autunno l’avvio dell’attività di Carcano negli spazi del terzo polo produttivo la cui realizzazione si sta portando a termine in queste settimane ad Andalo Valtellino. I lavori di rifacimento del capannone in località Pradun lungo la strada provinciale per Dubino, di proprietà di Zecca prefabbricati spa di Cosio Valtellino, sono praticamente terminati e nei prossimi mesi si avvieranno le opere per l’installazione del macchinario - che sarebbe già arrivato al porto di Genova - che servirà per la lavorazione di finitura dell’alluminio.

L’attività produttiva del nuovo polo di Andalo sarà in tutto simile a quella svolta dallo stabilimento di Mandello, avvalendosi però di un macchinario tecnologicamente all’avanguardia, così come previsto dal piano industriale che mira all’innovazione, e sarà destinato alle ultime fasi di lavorazione dell’alluminio per una produzione destinata in particolare al settore farmaceutico. Per il nuovo centro produttivo, che porterà a due gli stabilimenti Carcano in Bassa Valtellina, si parla di un investimento complessivo di circa 15 milioni di euro e di una prospettiva occupazionale di circa 50 unità. L’impiego di risorse nel nuovo centro di Andalo segue di pochi anni quello di circa 20 milioni di euro che Carcano ha investito nella realizzazione della nuova fonderia per lo stabilimento di Delebio.

Nel corso del 2017 è previsto per Andalo l’avvio dell’attività a pieno regime produttivo, con l’ausilio di professionalità già presenti nella sede Carcano di Mandello e di nuovi inserimenti di manodopera valtellinese che nel frattempo verrà formata nella sede lariana della società. L’intervento di demolizione e ricostruzione del fabbricato che ospiterà il terzo polo produttivo è oggetto di una convenzione tra Zecca prefabbricati e Comune di Andalo. Le condizioni dell’accordo hanno incluso la riqualificazione energetica, la rimozione dei circa 10mila metri quadrati di amianto della copertura del vecchio fabbricato, la sistemazione dell’area esterna. I termini della convenzione prevedono in sintesi la corresponsione al Comune di 152.500 euro, di cui 102.500 per oneri di urbanizzazione e 50mila euro da tradurre o in contributo economico o in opere pubbliche. Oltre agli spazi produttivi, il nuovo stabilimento di Andalo Valtellino ospiterà in futuro anche il settore logistico della Carcano di Delebio, permettendo così di liberare l’area attualmente occupata a questo scopo nella fabbrica delebiese e rendendola disponibile per l’ampliamento degli spazi produttivi.

Nella primavera dello scorso anno i vertici di Carcano spa avevano presentato il piano industriale triennale con il preciso obiettivo di «consolidare e migliorare la posizione competitiva dell’azienda, già ai vertici nella considerazione degli operatori del settore» al fine di «raggiungere i livelli di efficienza richiesti dalla concorrenza internazionale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA