Vervio, allevamento novità a passo di lumaca

Vervio, allevamento novità a passo di lumaca

L’idea originale di quattro amici di Grosio. “Moto Lento” è il loro progetto a chilometro zero. «Da tempo volevamo valorizzare la nostra terra».

Forse era inevitabile che in Italia dove tutto è lumaca - il traffico, le poste, la burocrazia- la chiocciola rappresentasse il futuro dell’imprenditoria. L’hanno pensato quattro amici, tutti componenti del coro Cime di Redasco di Grosio, che hanno deciso di investire tempo e denaro proprio in un allevamento di lumache e così è nata a Vervio con il progetto Moto Lento.

«Il nostro obiettivo è quello di produrre chiocciole a chilometro zero da vendere sul mercato provinciale» afferma Pietro Caspani, geometra grosino del ’72 che insieme al fratello Emanuele (muratore), Andrea Quetti (manager) e Alessandro Colombini (esperto di informatica), ha deciso di lanciarsi nell’avventura.

Quattro imprese individuali che hanno dato vita al progetto “Moto Lento” e non poteva essere diversamente parlando di lumache.

Tutti i dettagli negli ampi servizi su “La Provincia di Sondrio” in edicola mercoledì 29 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA