«Accordo in Carcano  esempio virtuoso»  E riceve un premio
Il recente “Carcano Day” che si è svolto a Delebio

«Accordo in Carcano esempio virtuoso»

E riceve un premio

La categoria metalmeccanici Fim-Cisl esemplare nel gestire la crisi dell’azienda di Mandello . «Si è riusciti a soddisfare il maggior numero di persone».

La Fim Monza Brianza Lecco, la categoria dei metalmeccanici della Cisl del territorio lecchese, ha ricevuto un premio per il miglior accordo aziendale, relativo alla gestione degli esuberi dell’azienda Carcano di Mandello del Lario e Delebio. Ogni anno la Cisl Lombardia, nell’ambito della “Fiera della Contrattazione”, sceglie gli accordi aziendali ritenuti esemplari nell’arco dei dodici mesi.

Sotto il capitolo “crisi aziendali”, in questo 2016 è stato premiato proprio l’accordo avvenuto alla Carcano. «Il premio che abbiamo avuto – racconta Enrico Civillini, oggi segretario generale della Fim Cisl Lombardia e che, come segretario della Fim di Lecco, ha lavorato all’accordo – ha riconosciuto la capacità di gestire con più strumenti e senza conflittualità, 140 esuberi. Insieme alla Fiom Cgil a Mandello ed anche con la Uilm a Delebio - aggiunge -, si è riusciti a soddisfare il maggior numero possibile di persone. Questo lo abbiamo ottenuto con la cassa straordinaria con accesso alla pensione, e con l’esternalizzazione dell’attività di magazzino, che non rientrava più nel core business dell’azienda ed è stata data in gestione ad una società specializzata nella movimentazione delle merci. Era stato anche previsto il contratto di solidarietà per gestire alcuni esuberi, ma non è stato necessario ricorrervi».

Quello della Carcano, insomma, è stato preso a modello per la capacità di trasformare un momento di difficoltà aziendale nella base per una ripresa e una ristrutturazione generale dell’azienda stessa.

La motivazione del premio parla chiaro: «L’accordo con Ubi Banca di Bergamo vien premiato per la concessione da parte dell’azienda di congedo non retribuito e di part-time, l’accoglimento delle domande di prepensionamento da parte dei disabili, la copertura da parte dell’azienda di un ulteriore 20% in caso di congedo parentale, per gestire nel modo più indolore possibile la crisi che comporta esuberi. L’intesa con Carcano, azienda che ha sede a Mandello del Lario e Delebio e si occupa di laminazione e trasformazione dell’alluminio, viene premiata per la presenza di un piano industriale che conferma l’intenzione dell’azienda di rimanere sui territori di Lecco e Sondrio». L’intesa contiene inoltre «la previsione inoltre di una serie di strumenti di gestione della crisi aziendale: gli incentivi alle dimissioni, il contratto di solidarietà, gli investimenti in sicurezza e il ricorso all’outplacement».

Un segnale positivo per tutto il territorio, come sottolinea Civillini: «Il valore dell’accordo va individuato anche nelle prospettive positive per l’azienda nell’immediato; da un lato si sono tenuti insieme i due siti di Mandello e di Delebio e dall’altro si sono create le condizioni per lo sviluppo futuro della Carcano, un‘azienda storica importante per la nostra provincia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA