Ztl a Tirano, il Comune corregge il tiro
In via Parravicini la zona a traffico limitato ha creato disguidi e il Comune ora la revoca

Ztl a Tirano, il Comune corregge il tiro

La giunta Spada ha revocato l’ordinanza con cui istituiva il traffico limitato in piazza e via Parravicini. L’assessore Pola: «Il provvedimento, assunto per favorire i residenti, ha rivelato molti problemi logistici».

Il Comune di Tirano ritorna sui suoi passi e revoca la zona a traffico limitato in piazza e in via Parravicini. È questa la decisione assunta dalla giunta comunale e poi trasformata in ordinanza da parte dell’area della polizia locale per la piazza del centro storico della città. Alla base di questo provvedimento due motivi. Il primo: la pedonalizzazione, così com’è stata attuata, non ha soddisfatto appieno le esigenze dei residenti nonché gli auspici dell’amministrazione. Il secondo: si è verificata principalmente una scomodità oggettiva da parte dei cittadini interni alla ztl, costretti all’accesso e uscita dalla sola via IV Novembre così come di quelli che abitano nelle vicine via Pergola e via Ludovico Il Moro che non possono transitare nella ztl da via IV Novembre, costringendo ad appesantire ulteriormente la strada statale in via Repubblica. Oltre a ciò, su via Porta Milanese sono in corso lavori edilizi che possono creare ulteri disagi.

Pertanto per risolvere le diverse criticità, l’amministrazione ha deciso di revocare la deliberazione assunta nel maggio 2017 e ripristinare l’assetto viario antecedente all’istituzione della ztl. In sostanza si potrà transitare senza autorizzazione in via Parravicini, piazza Parravicini e via Pisani, mentre soltanto i residenti di Tirano potranno entrare in via Parravicini da via Lungo Adda IV Novembre. Rimane vigente, invece, il divieto di sosta con rimozione forzata dei veicoli in piazza.

«L’esigenza della ztl è nata alla luce della volontà dell’amministrazione comunale di valorizzare il centro storico con procedure di regolamentazione del traffico e, nel caso specifico, a fronte della richiesta del ristorante, che ha aperto in piazza Parravicini, di allestire un dehors all’esterno – spiega il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Daniele Pola -. I cittadini, però, avevano fatto presente che, essendo la piazza pubblica, non si poteva occupare con sedie e tavoli, pertanto per venire incontro a tutti abbiamo concesso lo spostamento del dehors in un angolo della piazza. Una scelta che anche i contradaioli hanno accettato. Abbiamo pertanto sperimentato la ztl che, però, ha evidenziato altri problemi logistici per cui abbiamo deciso di sospenderla. L’amministrazione comunale mantiene tra le sue prerogative la promozione e la valorizzazione della città con una regolazione del transito nel centro storico che si potrà estendere in futuro a tutto il quartiere compreso fra via Porta Milanese, via Pergola, via Ludovico Il Moro, via Rusca e via Pisani. Una volta che la tangenziale sarà realizzata, si potranno rivedere finalmente alcuni aspetti viabilistici della città e del centro storico. Il provvedimento andrà preso gradualmente, perché la limitazione del traffico non è subito digerita e capita da tutti i residenti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA