Volley open a Sondrio, trionfo Pgs sotto rete
Le ragazze della Pgs vincitrici insieme alle ragazze croate di Trogir seconde (Foto by foto gianatti)

Volley open a Sondrio, trionfo Pgs sotto rete

È stata archiviata ieri con finali e premiazioni la ventinovesima edizione del torneo. Grande soddisfazione dall’infaticabile Cesare Salerno: «Adesso cominceremo a pensare al Vo30».

Vincitore del Volley open è stato Cesare Salerno. “L’infaticabile” ha fatto bingo un’altra volta, mandando in archivio l’edizione 29 del torneo riservato alla pallavolo femminile, da consumato attore che conosce il mestiere. Con lui tutti i suoi collaboratori che, come api, ronzano assieme in questo alveare. “L’Ape Regino”.

Domenica pomeriggio sono andate in scena le finali. Per il Trofeo Crai U18 l’Auxilium Tecn.A ha superato la Polisportiva Magenta per 2-0; nell’U14 il trofeo Mida Impianti è andato alla Auxilium Scieghi Assicurazioni vincitrice per 3-0 sul Gs Gordona; punto punto, lemme lemme poi, nella U16 se la sono giocata al tie-break New Volley Romanengo e Ardor Mariano Comense. Di nuovo punto punto, vittoria finale e Trofeo “Garibaldi Gianoli” per l’Ardor di Mariano Comense.

Hanno poi cominciato col guardarsi in “fraterno, sportivo, cagnesco” le due Auxilium impegnate nella finale del Trofeo Credito Valtellinese (non c’è stata molto storia), con Filippo Salerno che dirigeva ora da una panchina, ora dall’altra: un “ubiquo” insomma. Però sapeva sempre in anticipo le mosse del coach avversario e allora la direzione della Tecn.A è stata affidata a Laura Bettini. «Non mi pare di ricordare che fosse mai successo una cosa così» ha cercato nella sua memoria Cesare Salerno. Stessa divisa, pareva di giocare in modalità selfie.

Al termine dei giochi sono state le ragazze dell’Auxilium Rigamonti a vincere il Trofeo Credito Valtellinese, superando le “sorelle” dell’Auxilium Tecn.A col punteggio di 2-0 (25-11 e 25-18). In questa festosa passerella di pallavolo che è stato il Volley open, ci sono da segnalare anche il saluto esternato dal presidente nazionale Fipav, Bruno Cattaneo, intervenuto a Sondrio per la cerimonia di consegna dei premi Fipav, con il suo incitamento a fare sempre sport alle ragazze impegnate sul campo.

Sabato sera il PalaScieghi-Pini ha ospitato il ghiotto appuntamento extra torneo rappresentato dall’amichevole tra la V36+ Olginate Crai e il Gs Cagliero “Pizzeria Jolly 2”. Il neonato Progetto V36 plus, nella stagione al via, parteciperà al campionato nazionale di serie B2, agli ordini di coach Ivan Iosi, mentre il Gs Cagliero di Milano, guidato da Alberto Locambio, è neopromosso in serie C. Giocata sabato sera alle 20.30, ha visto, com’era nelle attese, il risultato positivo di 3-0 a favore del V36+, ma non si pensi che il Cagliero abbia ceduto le armi senza combattere: anzi, ha fatto di tutto per impensierire col proprio gioco le più quotate avversarie, ma “ubi maior minor cessat”; il gioco e lo spettacolo però ne hanno gran beneficiato. Il Volley open è stato pure “Bim... Bum... Bam” torneo riservato al minivolley S3 “White” e “Green” e “Scopriamo il volley” che hanno avuto la benedizione di sole e di ragazzine. Non possiamo dire quante bambine di loro giocheranno a pallavolo in futuro, ma possiamo senz’altro affermare che si sono divertite da matti.

Le ovazioni hanno quindi sommerso tutte le squadre durante le premiazioni e, Cesare Salerno che gongola (forse è il chupa chupa che sta gustando) e lo dà a vedere, ci dice: «Penseremo al Vo30 ora, ma tempo al tempo. Guardando al presente, è una grandissima soddisfazione giocare la finale tutta in casa. Il risultato non è la priorità nel Volley open, ma… vincere fa bene alle coronarie».


© RIPRODUZIONE RISERVATA