Vittorina, 104 anni:  vaccinata e operata

Vittorina, 104 anni:
vaccinata e operata

Intervento in anestesia totale all’ospedale di Sondrio per un’anziana di Tirano

Vaccinata contro il Covid e sottoposta ad intervento chirurgico, in anestesia totale, quasi contemporaneamente. E senza riportare alcuna conseguenza, in termini di complicazioni, nonostante l’età avanzata, perché siamo parlando di una signora prossima ai 105 anni, considerato che li compie il 16 giugno.

La “roccia” di cui riferiamo è una ultra centenaria di Tirano, vaccinata contro il Covid e, a due giorni di distanza dalla somministrazione, sottoposta ad intervento chirurgico per un’occlusione intestinale causata da un vecchio intervento di appendicite.

«Aveva espressamente richiesto di essere vaccinata per essere protetta dal Covid - scrive Asst Valtellina e Alto Lario, nel comunicato stampa in cui dà notizia del fatto - e, quando l’aderenza, residuo di un intervento di appendicite subito cinquant’anni fa, ha cominciato a causarle fastidio ha voluto essere operata».

L’intervento è stato eseguito a Sondrio, in anestesia totale, dall’equipe guidata da Pierpaolo Bordoni, direttore della struttura complessa di Chirurgia generale dell’ospedale del capoluogo, affiancato dal collega, Francesco Fleres, ed è durato, circa, mezz’ora.

«L’intervento non presentava particolari difficoltà - spiega Pierpaolo Bordoni - se non per l’età della paziente, tant’è che, con l’anestesista, Felice Masullo, abbiamo concordato di sedarla per il minor tempo possibile, in modo da evitare complicanze, e tutto è andato per il meglio. Lo stesso vaccino, che le era stato somministrato solo due giorni prima, non ha causato alcun tipo di problema, anzi, ci ha permesso di operarla in urgenza, prima che l’aderenza facesse sorgere complicazioni».

Un intervento eseguito con grande accuratezza e con la necessaria preparazione, anche in ragione dell’età molto avanzata della paziente, la quale non ha fatto che ringraziare medici ed infermieri per averla liberata da quel tormento ribadendo, più volte, che «protetta dal coronavirus e senza quel disturbo intestinale, vive meglio».

In una parola, Vittorina non molla. Dopo una breve degenza in ospedale, di due giorni appena, ha fatto ritorno a casa propria, completamente ristabilita, ed ha ripreso la vita di sempre. Veleggia, verso i 105 anni, ed i successivi, a venire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA