Vita, arte, paesaggio   Il passato ha le voci dei bambini di oggi
I bambini del “Damiani” nel chiostro del S. Antonio per “I racconti a palazzo Malacrida e lungo la Via Priula”

Vita, arte, paesaggio

Il passato ha le voci dei bambini di oggi

Nel chiostro di Sant’Antonio a Morbegno i 140 alunni della Damiani protagonisti del progetto “I racconti a palazzo Malacrida e lungo la Via Priula”

In 200 a “I racconti a palazzo Malacrida e lungo la Via Priula”. É stata una bella festa per i 140 alunni delle classi I, II e III dell’istituto comprensivo Damiani. E una festa anche del progetto “Tutti in scena!”, sostenuto da Fondazione Cariplo e realizzato dall’associazione culturale Ad Fontes.

È durato un pomeriggio intero, quello di sabato, l’appuntamento che si è tenuto nel chiostro di Sant’Antonio a Morbegno, un’occasione per vedere i lavori realizzati dai bambini delle classi prime, seconde e terze della scuola primaria all’interno del progetto di educazione ambientale coordinato da Ad Fontes: un viaggio nel passato alla ricerca di storie di persone, luoghi, tradizioni e leggende della Morbegno di un tempo lontano.

«I documenti degli archivi delle famiglie Malacrida e Mariani sono stati una preziosa fonte di informazione per la fantasia dei bambini che li hanno trasformati in racconti di vita, di arte e di paesaggio.- ha detto l’insegnante Marilisa Ronconi -. Si è trattato di un progetto importante, capace di creare reti di reciprocità sul territorio, dove i bambini non hanno subito un apprendimento passivo, ma hanno elaborato attivamente le proprie conoscenze».

I bambini hanno potuto leggere e raccontare le vicende del piccolo Ascanio lungo la via Priula, alla scoperta del territorio della sua valle. E lo hanno fatto attraverso letture animate proprio dei racconti che hanno scritto per poi passare alla consegna dei libri ai presenti. Il pubblico ha apprezzato il grande impegno dei bambini messi a frutto dopo due anni di appassionanti esperienze di archivio, di paesaggio, di saperi, di vita. Dopo i racconti, alcuni cantori del coro Cai di Sondrio hanno quindi invitato al canto de “La Montanara”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA