Visitati appartamenti e due bar, i ladri a Morbegno e Traona
Le telecamere a Traona hanno ripreso quattro persone a volto coperto

Visitati appartamenti e due bar, i ladri a Morbegno e Traona

Le telecamere del bar Break hanno ripreso quattro individui a volto coperto e con i calzari sulle scarpe.

Topi d’appartamento e ladri in esercizi pubblici in Bassa Valle: colpita Morbegno e soprattutto l’abitato di Traona. Hanno cominciato a muoversi all’ inizio della settimana appena conclusa i malintenzionati che hanno messo a segno furti nel Morbegnese. Nella cittadina del Bitto i ladri si sono intrufolati in un appartamento all’interno di una palazzina in via Bertacchi a pochi passi dalla vecchia statale 38. Approfittando dell’assenza dei proprietari hanno messo a soqquadro la casa per rubare contanti e gioielli.

A Traona nei giorni scorsi i ladri si sono impossessati di oro e monili sottratti da un’abitazione privata, poi, venerdì notte, hanno colpito due bar che si affacciano su via Valeriana rubando in entrambe i casi i fondi cassa: il bar Piccadilly e il bar Break. In quest’ultimo le telecamere hanno ripreso quattro individui, a volto coperto e con i calzari sulle scarpe per evitare i segni delle impronte, che dopo avere forzato l’ingresso, hanno rubato la cassa che è poi stata ritrovata, ovviamente vuota, abbandonata nella campagna vicina. Proprio a Traona lo scorso mese è andato in appalto il primo lotto del progetto di videosorveglianza studiato dal Comune anche grazie all’assegnazione dei cofinanziamenti della Regione sulla proposta del servizio associato di polizia locale.

Il contributo ottenuto servirà per la sostituzione di due telecamere lungo la Valeriana in corrispondenza della rotonda, che costituisce il principale accesso al centro del paese. Con l’occasione del contributo regionale l’ente locale ha deciso di implementare la videosorveglianza aggiungendo alle due telecamere previste nel progetto altre due videocamere a postazione fissa per poter monitorare le quattro le vie che confluiscono sulla rotonda: di questi in tempi due occhi in più non sono certo di troppo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA