Violenza in famiglia, allontanato un sondriese
Sondrio, la sede della Questura (Foto by Luca Gianatti)

Violenza in famiglia, allontanato un sondriese

Nel pomeriggio di venerdì, la Squadra Mobile della Questura di Sondrio, in esecuzione dell’ordinanza cautelare emessa dall’autorità giudiziaria, ha eseguito un allontanamento dalla casa familiare nei confronti di un uomo di 47 anni.

Ancora maltrattamenti e violenze tra le mura domestiche. Nel pomeriggio di venerdì, la Squadra Mobile della Questura di Sondrio, in esecuzione dell’ordinanza cautelare emessa dall’autorità giudiziaria, ha eseguito un allontanamento dalla casa familiare nei confronti di M.C., di 47 anni, sondriese, disoccupato, con diversi precedenti per reati di furto e spaccio di stupefacenti.

L’uomo era stato precedentemente indagato per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e violenza privata ai danni della compagna, una sessantaseienne residente a Sondrio.

Nonostante l’intervento delle forze dell’ordine, però, l’uomo è non si è dato una regolata e così alla magistratura non è rimasto che intervenire con gli strumenti a disposizione. La prossima volta scatteranno le manette.

Dai dati emerge che, dall’inizio del 2018, sono state 21 le denunce per il reato di maltrattamenti presentate nei vari uffici di polizia della provincia, mentre 17 quelle per il reato di atti persecutori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA