Villeggianti affezionati e premiati
Nicoletta Paindelli frequenta la Valmalenco dal 1944: è nata nel 1943!

Villeggianti affezionati e premiati

Associazione Amici Anziani: sabato nella sede di via Roma a Chiesa la serata di consegna dei riconoscimenti. La fedeltà malenca in ogni edizione regala simpatici aneddoti legati ai turisti e ai luoghi del cuore delle loro vacanze.

Sono stati premiati sabato scorso i turisti più fedeli e innamorati della Valmalenco. La 19ª edizione del premio fedeltà malenca - organizzata, come di consueto, dall’associazione Amici anziani di Chiesa in Valmalenco - si è svolta nella sede del sodalizio, in via Roma 120, nel pieno centro di Chiesa in Valmalenco; presente per l’amministrazione comunale Claudio Rota, assessore allo sport, tempo libero, volontariato e associazionismo. «È stata una delle serate più belle e riuscite - ha detto Bruna Pedrolini, segretaria dell’associazione -, con tantissime persone, tutte innamorate della Valmalenco».

Sono state premiate le persone che hanno soddisfatto tutti i criteri per poter partecipare: essere stati scelti in base alle segnalazioni fatte dai gestori degli hotel, da chi affitta appartamenti ai turisti, da semplici cittadini oppure che si sono autocandidate; per ricevere il premio era necessario non essere residenti in Valmalenco, né essere proprietari di casa e, naturalmente, presenziare alla serata durante la quale gli “aficionados” della valle del Mallero vengono ringraziati per la loro assiduità e per essere - di fatto - l’incarnazione del tormentone “per quest’anno... non cambiare”, anche se nel loro caso non di spiaggia e di mare, ma di vette, torrenti, laghetti e boschi incantevoli.

Sono stati premiati Nicoletta Paindelli, classe 1943, che frequenta la Valmalenco dal 1944, per la precisione la località San Giuseppe; i coniugi Francesco e Carla Ventura-Borsari, di Monza, che vengono in villeggiatura a Chiesa dal 1965 e i cui nipoti gareggiano per lo Sci club Valmalenco; Franco Binaghi dell’alta valle Intelvi (Como), appassionato di ciclismo e che soggiorna a Chiareggio dal 1966; Eros Zucchetti di Milano: dal 1970 ha iniziato a passare periodi di villeggiatura a Chiesa, prima negli alberghi, poi affittando appartamenti privati; i coniugi Giustini di Giussano che dal 1977 passano lunghi periodi di vacanza con i familiari in Valmalenco; i coniugi Renato e Luisa Negrini, di Casnate (Como): i genitori di Renato sono venuti in viaggio di nozze a Chiareggio nel 1956 e dal 1962 ci sono tornati con i loro figli. Nel 1987 anche Luisa ha scoperto la Valmalenco e da allora questa stabile coppia passa l’estate all’albergo Chiareggio.

Piera Viganò di Giussano è ospite fissa dell’hotel Fior di monte di Caspoggio dal 1988, ma ha fatto la conoscenza con la Valmalenco già nel 1963. Giancarlo Testoni di Maslianinco frequenta Lanzada con la moglie Oriele da tanti anni; dopo aver cambiato vari alberghi, dal 1997 la coppia è ospite abituale dell’hotel Mirage di Lanzada. Infine, i coniugi Colombera della frazione di Sant’Anna (Sondrio) sono affezionatissimi della Valmalenco e dal 1998 affittano un appartamento a San Giuseppe per i loro periodi di vacanza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA