Viabilità, lavori e posti auto, a Morbegno la sfida per il voto entra nel vivo
Andrea Ruggeri e Alberto Gavazzi

Viabilità, lavori e posti auto, a Morbegno la sfida per il voto entra nel vivo

Tra le proposte di Ruggeri «un piano parcheggi con tre poli di sosta principali». Gavazzi punta anche «alla realizzazione del nuovo imbocco della strada per passo San Marco».

Parte il conto alla rovescia per le elezioni amministrative a Morbegno. I candidati sindaco sono due: il sindaco uscente Andrea Ruggeri con la squadra “CambiaMorbegno 2.0” (lista numero 1) e l’ex assessore all’Urbanistica Alberto Gavazzi con il gruppo “Svolta a Morbegno” (lista numero 2).

Il motto della compagine di Ruggeri è «avanti dritti alla meta - afferma Ruggeri - con l’entusiasmo di cinque anni fa, ma con un gruppo che è cambiato con la città. Il 2.0 è l’evoluzione di CambiaMorbegno di cinque anni fa, il suo miglioramento e l’impulso verso il futuro». Mentre la parola d’ordine per Gavazzi e i suoi è dare una svolta. «Morbegno deve cambiare pagina - spiega il candidato -, ma “Svolta a Morbegno” è anche un invito, per chi viene da fuori e non solo, a imboccare la strada per Morbegno, per vederla e un invito a tutti noi a valorizzarla». Spulciando nei programmi, per Ruggeri la sfida per il futuro è portare avanti una viabilità sostenibile attraverso «un nuovo piano parcheggi su almeno tre poli di sosta principali: un nuovo parcheggio multipiano interrato in piazza Aldo Moro, l’attuazione del parcheggio semi-interrato nell’ex “Campo delle Suore” e la riqualificazione dell’esistente parcheggio San Marco nell’ambito della nuova convenzione con la società Morbegno 2000; il convenzionamento per l’utilizzo del secondo piano interrato del parcheggio Iperal; la redazione di un nuovo piano del traffico coerente con questa visione». Ma anche la riqualificazione della via Damiani e la sistemazione dell’incrocio Damiani-Stelvio-Santuario; c’è anche la realizzazione di un cimitero per gli animali e l’installazione di colonnine di alimentazione per auto elettriche.

Per Gavazzi è «urgente la ripresa accelerata della realizzazione delle opere nella convenzione con la “Morbegno 2000”, per le quali è prevista e già finanziata la realizzazione di un parcheggio su due livelli al coperto per 255 posti auto nell’ex campo delle suore e di un piano in copertura per campi gioco; la valorizzazione in superficie della piazza Sant’Antonio ora a parcheggio e la previsione sotto la piazza di 82 box interrati» Su piazza Rivolta un parcheggio interrato, così come in piazza Moro. «Nel caso di realizzazione di sensi unici sarà fondamentale la direzione di marcia verso il centro di Morbegno. Con l’accordo di altri enti sarà importante trovare la soluzione per realizzare il nuovo imbocco della strada per il passo San Marco in posizione esterna al centro storico». Fondamentale anche la riqualificazione di via Stelvio con nuovi attraversamenti stradali protetti, alberature e revisione degli arredi»


© RIPRODUZIONE RISERVATA