Via Volta, pronto il progetto sicurezza  Nuovo asfalto per eliminare le buche
Via Volta a Chiavenna, più volte teatro di incidenti stradali

Via Volta, pronto il progetto sicurezza

Nuovo asfalto per eliminare le buche

Approvato dal Comune il piano definitivo per il rifacimento del manto stradale. Trussoni: «A breve andremo in consiglio per la variazione di bilancio necessaria per i fondi».

Variazione di bilancio nel consiglio comunale che si terrà probabilmente l’11 aprile e poi aggiudicazione dei lavori. Che partiranno entro la fine del mese. Svolta nella annosa vicenda dell’asfalto di via Volta a Chiavenna. Il tratto cittadino della Provinciale Trivulzia. In questi giorni il Comune di Chiavenna ha approvato il progetto definitivo dell’intervento riguardante il tratto compreso tra gli incroci con via Fermi e di via Violina.

«A seguito di riscontri effettuati in loco si è valutata l’urgenza di porre rimedio a una evidente situazione di pericolo che può solo peggiorare in quanto la pavimentazione stradale presenta numerose buche e avvallamenti, e diverse porzioni di asfalto ammalorate, con evidente pericolo per la sicurezza della strada». Questa la motivazione dell’intervento fornita dall’amministrazione, ma di una spiegazione non c’era nemmeno bisogno. La strada è un colabrodo che aspetta almeno da una decina di anni un intervento di sistemazione. Almeno per questa sezione centrale del lunghissimo rettilineo che entra in città. Sottolineando come il rifacimento totale fosse da sempre nei piani dell’amministrazione ma che per mancanza di fondi si è dovuto procedere a lotti, il Comune ha spiegato che in questi anni ci sono stati su altri due tratti del trafficatissimo tracciato, quello iniziale al confine con Mese e quello finale verso largo Antonino Pio. La strada, che ha anche notevoli problemi dal punto di vista della sicurezza determinati dall’alta velocità dei mezzi tanto che è in previsione l’installazione di un impianto di rilevazione fisso, è ridotta malissimo. A gennaio era arrivata la comunicazione che il Comune di Chiavenna era destinatario di un contributo di 70 mila euro dal Governo. Per la redazione del progetto non è stato necessario nemmeno affidarsi a un tecnico esterno. Hanno provveduto, risparmiando tempo e fondi, gli uffici.

Il costo dell’operazione sarà di circa 55 mila euro. «A breve – spiega l’assessore ai lavori pubblici del Comune Davide Trussoni – andremo in consiglio comunale per la variazione di bilancio necessaria a stanziare i fondi. Poi saremo pronti per l’aggiudicazione dei lavori, che credo riusciremo a mettere a cantiere nella seconda parte del mese di aprile».

Il mese di maggio, quindi, sarà un mese di cantiere, anche se i lavori non dovrebbero essere lunghissimi. Presumibilmente il rifacimento dell’asfalto comporterà delle limitazioni alla circolazione dei veicoli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA