Via la carta igienica dalla scuola media  La risposta dei genitori: «Rotolo day»
La vignetta ironica che circola in questi giorni a Traona dopo la vicenda della carta igienica

Via la carta igienica dalla scuola media

La risposta dei genitori: «Rotolo day»

Traona, non si è fatta attendere la replica delle famiglie alla decisione presa dal sindaco. «Lunedì portiamo tutti una scorta, in futuro speriamo di occuparci di cose più importanti».

L’hanno chiamata “Rotolo day” ed è la risposta semiseria ma assolutamente concreta per rispondere al taglio degli approvvigionamenti di carta igienica per la scuola secondaria di primo grado di Traona. A proporre l’iniziativa è stato un gruppo di genitori dei ragazzi che frequentano la media del paese, che la scorsa settimana ha visto requisire da parte del personale comunale incaricato, le scorte di carta igienica per i mesi a venire.

La decisione è stata motivata dallo stesso sindaco Dino Della Matera che ha sostenuto che «il nostro Comune ha fatto la propria parte, ora le altre amministrazioni compartecipino alle spese oppure si chieda il materiale di consumo alle famiglie, come avviene altrove».

Il riferimento è ai Comuni di Mantello, Mello, Cino e Cercino, che fanno capo all’istituto comprensivo di Traona e i cui ragazzi frequentano le medie del paese, perchè secondo Della Matera «il Comune di Traona non è più disposto a sostenere tutte le spese della scuola media che è un servizio di cui usufruiscono anche questi paesi. Compartecipare a queste spese, considerato che Traona ne sostiene di ben più ingenti come quella del riscaldamento dell’edificio, con una suddivisione equa comporterebbe poche centinaia di euro di impegno ma le amministrazioni li negano».

Gli altri Comuni hanno risposto picche, parlando dei costi che i Comuni di mezza costa già sostengono per garantire il diritto allo studio dei propri ragazzi, dei trasferimenti statali che tengono conto delle spese che Traona affronta anche per le scuole medie e dei vantaggi in termini di ricadute positive per il paese che può contare sulla presenza della secondaria di primo grado. Di fronte a una scorta di carta igienica sufficiente solo per pochi giorni, la mobilitazione dei genitori è stata immediata: il “Rotolo day” si terrà lunedì 6 novembre.

«Dopo la decisione del sindaco di Traona di far ritirare la carta igienica dalla scuola secondaria – dicono i genitori promotori dell’iniziativa – lunedì portiamo tutti almeno un rotolo alle scuole medie, sia per non lasciarli senza che per manifestare il nostro disappunto di fronte a queste iniziative. Lascia il tuo contributo in segreteria o nell’atrio della scuola – è il messaggio che gira in questi giorni tra le famiglie coinvolte - e la prossima volta speriamo di poter parlare di computer, didattica, borse di studio e risorse per migliorare l’offerta formativa».

Immancabile anche un po’ di ironia sulla vicenda che sta tenendo banco in Bassa Valle, con una vignetta che immortala una strada di Traona con il messaggio “Riprenditi la rotonda ma ridacci la carta igienica”. Meno rotonde e più rotoli, insomma, secondo i genitori degli alunni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA