Venerdì 03 Ottobre 2014

«Via Forestale pericolosa»

Sotto accusa il semaforo

Uno scorcio di via Forestale, la strada è al centro di polemiche sulla sicurezza

Morbegno, via Forestale, il giorno dopo un nuovo sinistro stradale. Coinvolta una ragazzina che ha riportato una frattura: stava attraversando in bicicletta la lunga arteria cittadina all’altezza dell’incrocio con via 27 Gennaio, era sulle strisce: erano le 7,30 di mattina quando un’auto l’ha scontrata.

La giovane, 11 anni, si stava recando a scuola, alle Damiani. I cittadini della via, hanno evidenziato un problema su quell’attraversamento legato ad un semaforo che entra in funzione alle 8, e fino a quell’ora è lampeggiante. «I ragazzini che vanno a scuola – ha voluto dichiarare più di un residente – sono già in movimento alle 7,20, le zebre in quel punto sono molto transitate, sono anni che facciamo presente il problema».

Ieri l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Santi ha parlato con gli abitanti raccogliendo le lamentele, e ha parlato anche con altri cittadini genitori di alunni e studenti che dalla zona ovest di Morbegno, dove abitano, devono attraversare al mattino quelle strisce pedonali. Via Forestale resta uno snodo pericoloso teatro anche in passato di investimenti. «Ho incontrato diverse persone che mi hanno manifestato disagi antichi – ha chiarito Santi – domandato maggiore sicurezza non solo su Forestale, ma anche nelle strade limitrofe, Bottà, Ligari, crocevia molto frequentati da bambini che vanno a scuola in via Prati Grassi. Sul dispositivo semaforico incriminato – ha poi spiegato l’amministratore – penso che si possa intervenire senza problemi, sono già d’accordo di incontrarmi domani – oggi per chi legge, ndr – con il comandante della polizia municipale. Discuteremo i correttivi adatti compresa una segnaletica orizzontale e verticale che indichi che lì passano, a piedi, in bicicletta bambini diretti a scuola».

«In generale – ha poi annunciato Santi – insieme alla giunta e con la polizia municipale studieremo delle soluzioni anche più approfondite e che possano rientrare in una prima revisione viabilistica, adatta a portare maggiore sicurezza in alcuni punti. Pensiamo si possa prevedere su via Forestale – ha anche detto – l’aggiunta di un nonno Vigile, come altra misura ulteriore di sicurezza, dove non c’è: ci si stava già pensando. Nei prossimi mesi una revisione complessiva del piano viabilistico potrà consentire di studiare accorgimenti ancora più mirati».

© riproduzione riservata