Via Bonfadini a Sondrio, rissa e sangue ma del ferito non c’è traccia
A giudicare dalle scie di sangue rinvenute sull’asfalto, potrebbero essere addirittura due le persone ferite

Via Bonfadini a Sondrio, rissa e sangue ma del ferito non c’è traccia

Polizia scientifica in azione ieri mattina in città per cercare di ricostruire cosa è successo.

Ad accorgersi della copiosa macchia di sangue in via Bonfadini, pare sia stato un funzionario della Questura che dopo aver notato una scia rossa lungo la via ha subito richiesto sul posto una pattuglia ed ha messo in pista la polizia scientifica per i rilievi del caso. Sono stati sentiti i residenti e la titolare del bar a ridosso della stazione ferroviaria. Ma nè la proprietaria del D’Dervis bar (che ha chiuso verso l’1,20 senza notare nulla di strano), nè i residenti hanno saputo dire con certezza cosa sia accaduto. Pare che a notte fonda si sia verificata una rissa. Qualcuno ha sentito urlare, ma nessuno sembra aver visto nulla.

A giudicare dalle scie di sangue rinvenute sull’asfalto, potrebbero essere addirittura due le persone ferite. Il primo posto dove gli agenti sono andati a cercare è stato ovviamente l’ospedale del capoluogo. Al momento non è dato sapere se il o i feriti si siano presentati al pronto soccorso per farsi medicare e curare. Quel che è certo è che nessuno ha richiesto sul posto un’ambulanza, poiché il sito di Areu non riporta alcuna uscita in via Bonfadini.

Acquisiti anche i filmati della videosorveglianza della zona dai quali certamente potrà giungere una risposta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA