Casatenovo: vetrina sfondata per prendere il bancomat
La vetrina sfondata al centro commerciale della Levada

Casatenovo: vetrina sfondata per prendere il bancomat

Il colpo nella notte al centro commerciale della Levada: i ladri si sono serviti di un furgone

Ingenti i danni alla struttura. È il terzo episodio del genere nel giro di tre settimane

Hanno usato un furgone per sfondare le vetrine di un centro commerciale e asportare il bancomat della Banca popolare di Milano, causando danni per decine di migliaia di euro.

È accaduto nella notte tra giovedì e venerdì, all’interno del centro commerciale della Levada, dove già in passato sono avvenute spaccate e furti. Ed è il terzo colpo in tre settimane che la banda compie nella Brianza lecchese e casatese.

Questa volta i ladri hanno usato una tecnica diversa. Si sono diretti con un furgone all’ingresso del centro commerciale, che ospita anche il supermercato Esselunga ed una manciata di negozi: a marcia indietro hanno sfondato le vetrate delle porte a vetri a fotocellula e le serrande motorizzate in lamiera zincata. Una protezione insufficiente per un ariete pesante un paio di tonnellate lanciato in velocità contro le porte. A marcia indietro hanno percorso la hall del centro commerciale travolgendo quello che hanno trovato sul loro cammino, poi hanno imboccato il corridoio laterale dove si trovano le scale mobili che portano al piano superiore. Facendo manovra hanno danneggiato una delle due scale mobili, l loro obbiettivo era lo sportello bancomat che si trovava sotto le scale mobili, l’hanno strappato dai sostegni e caricato sul furgone,


© RIPRODUZIONE RISERVATA