«Vertice olimpico con il Cio e il Coni»
La delegazione italiana ha festeggiato a Losanna l’assegnazione delle Olimpiadi invernali del 2026 (Foto by foto coni-gmt)

«Vertice olimpico con il Cio e il Coni»

Relazione sull’aggiudicazione dell’evento ieri del presidente Fontana al consiglio regionale. «L’11 luglio si terrà a Milano la prima riunione per proseguire il lavoro sui Giochi con gli esponenti dello sport».

«L’11 luglio si terrà la prima riunione a Milano per proseguire il lavoro sulle Olimpiadi con i rappresentanti del Cio e del Coni». Ad annunciarlo è stato ieri il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo in Consiglio regionale sull’assegnazione dei Giochi invernali del 2026 a Milano e a Cortina. «L’aggiudicazione dei Giochi olimpici invernali 2026 è la dimostrazione che quando le amministrazioni lavorano insieme, senza distinguo e con un obiettivo sincero, si possono vincere tutte le battaglie. La collaborazione perfetta tra Lombardia e Veneto ha consentito di realizzare quello che appariva un sogno», ha proseguito Fontana durante la relazione sull’aggiudicazione dell’evento a cinque cerchi.

«Ci abbiamo creduto fin dal principio - ha sottolineato -, siamo andati avanti senza paura, anche quando c’era da esporsi per le garanzie di 400 milioni di euro che inizialmente il Governo non voleva sostenere. Per fortuna questa pecca è stata sanata e senz’altro questo ha aiutato i commissari del Cio a dare al nostro Paese questa grande opportunità. Non dobbiamo però dimenticare che gli artefici principali di questa vittoria sono state le nostre due regioni».

«Il nostro dossier - ha proseguito Fontana - era di gran lunga migliore di quello dei nostri avversari. Una proposta che coinvolgeva i nostri territori, luoghi meravigliosi come Milano, la Valtellina e Cortina, con piste riconosciute a livello internazionali. Che ha mostrato la nostra essenza, la nostra storia».

«Voglio sottolineare un altro elemento che ha decretato la nostra vittoria - ha concluso Fontana -, vale a dire le nostre campionesse. La scelta presa all’ultimo momento di dare spazio durante la presentazione finale alle nostre atlete è stata azzeccata. Sono loro che hanno permesso di mostrare e rappresentare un’altra faccia della nostra Italia. Un Paese giovane, fresco, pieno di entusiasmo che aveva voglia di vincere questi giochi».

Tra le atlete salite sul palco di Losanna ci sono la stella dello short track Arianna Fontana e il volto nuovo del pattinaggio su ghiaccio in pista corta, la bormina Elisa Confortola.

Sulle Olimpiadi invernali del 2026 «è opportuno che ci sia il massimo coinvolgimento del Consiglio regionale. Vogliamo che questo sia un evento di tutti, per questo siamo prontissimi a raccogliere le vostre indicazioni», ha concluso Fontana rispondendo in Aula alle proposte dei gruppi consiliari sui Giochi. In particolare il capogruppo del Pd, Fabio Pizzul, ha proposto l’istituzione di una commissione consiliare speciale sulle Olimpiadi, mentre la richiesta avanzata dai 5 Stelle, attraverso il consigliere Dario Violi, è stata quella di un Osservatorio per lo viluppo sostenibile del territorio montano che coinvolga le istituzioni dei territori montani come il Cai.

«La formula - ha detto Fontana - dovrà deciderla il consiglio stesso, sono scelte che dovrà fare l’aula».


© RIPRODUZIONE RISERVATA