Mercoledì 01 Ottobre 2014

Versamenti Tasi

Lettera del Comune

L’assessore Gianpiero Busi

Quindici giorni di tempo per fare i calcoli esatti e pagare. E per farlo con tutte le informazioni necessarie a non sbagliare.

Sono arrivate ieri nelle case dei sondriesi le prime lettere inviate dal Comune per fare chiarezza sulla Tasi, il nuovo tributo sui servizi indivisibili, la cui prima rata scade il 16 ottobre e che andrà saldato a dicembre.

Sono di due tipi distinti le comunicazioni predisposte dall’ufficio tributi di palazzo Pretorio: una rivolta ai proprietari di prima casa di cui l’amministrazione comunale possiede dati certi (perfetta corrispondenza con i valori del catasto) con già il calcolo dell’imposta dovuta e un’altra semplicemente informativa con il riepilogo di scadenze e aliquote. Sono circa 3.800 gli utenti che riceveranno la prima, novemila quelli che saranno raggiunti dalla seconda.

A lettera ricevuta e una volta verificato il calcolo, il contribuente dovrà provvedere a compilare il modello F24, o tramite il sito del Comune - dove sarà possibile calcolare con precisione l’ammontare dovuto - o tramite Caf o commercialisti e pagare l’acconto recandosi in banca oppure in posta.

Versamento che deve essere fatto distintamente da proprietario ed inquilino in caso di affitto. Il Comune ha stabilito in 90 e 10 la percentuale a carico di uno e dell’altro, «ma - ammonisce l’assessore al Bilancio Gianpiero Busi - entrambi devono compilare l’F24 ed effettuare il pagamento». Non è cioè consentito che il proprietario paghi tutto e si faccia rimborsare dall’affittuario il 10%.

© riproduzione riservata