GIOVANE UCCISO A VENIANO  L’OMICIDA DI FENEGRO’ CONFESSA  «MORTO PER UNO SCHIZZO D’ACQUA»

GIOVANE UCCISO A VENIANO

L’OMICIDA DI FENEGRO’ CONFESSA

«MORTO PER UNO SCHIZZO D’ACQUA»

Ferito a morte Hans Junior Krupe, 25 anni. I carabinieri avevano subito fermato una persona, che poi è stata arrestata: si tratta di Gabriele Luraschi di Fenegrò

Un uomo di 47 anni, Gabriele Luraschi, residente a Fenegrò, è stato arrestato per la morte di Hans Junior Krupe il ragazzo di 25 anni accoltellato ieri sera durante la festa del paese, nel parco comunale. La vittima, nata a Como da genitori olandesi, viveva a Veniano

Hans Junior Krupe in una foto del suo profilo Facebook

Hans Junior Krupe in una foto del suo profilo Facebook

L’aggressione è avvenuta in una zona appartata del parco comunale di Veniano, lontana dalla festa del Giugno Venianese. I testimoni hanno raccontato di aver visto, a un certo punto, agitazione e di aver capito che qualcosa era accaduto, anche se nessuno ha sentito grida o rumori di colluttazione o lite.

Pare che il diverbio sia stato scatenato per uno scherzo, schizzi d’acqua da una fontanella, e poi si tragicamente degenerato. Il giovane era a terra, coperto di sangue, ancora cosciente ma incapace di chiedere aiuto. Soccorso dal 118, è stato trasportato all’ospedale Sant’Anna dove, un’ora dopo, i medici del pronto soccorso non hanno però potuto far altro che constatarne la morte: troppo grave la ferita inferta con una coltellata, che ha colpito il giovane su un fianco.

Subito dopo il ferimento i carabinieri si sono messi sulle tracce dell’aggressore, sia ascoltando i testimoni sia visionando le riprese del sistema di sorveglianza. È stato così identificato un uomo di 47 anni residente a Fenegrò, Gabriele Luraschi appunto: è stato raggiunto nella propria abitazione dove ha ammesso le proprie responsabilità. È stato trovato con gli abiti ancora sporchi di sangue ed è stata sequestrata anche l’arma usata per il delitto, un coltello a serramanico, anche questo ancora sporco di sangue. Per l’uomo è scattato l’arresto per omicidio e porto abusivo di arma bianca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA