Vandali sulla ciclabile, distrutte le bocce  a protezione delle luci
Ecco come si presenta uno dei punti luce danneggiati lungo la pista

Vandali sulla ciclabile, distrutte le bocce

a protezione delle luci

Novate Mezzola, danneggiati i lampioni lungo la pista. Il sindaco Nonini: «Abbiamo segnalazioni sugli autori. Chiederemo fondi per installare la videosorveglianza».

Tornano in azione i vandali a Novate Mezzola e, ancora una volta, a farne le spese sono i lampioni della pista ciclabile che costeggia l’area del lido. Brutto colpo per la nuova amministrazione comunale, che si trova ora a fronteggiare un problema annoso.

I vandali hanno ormai preso di mira i punti luce che garantiscono accessibilità e sicurezza alla pista ciclopedonale anche durante le ore notturne. A farne le spese questa volta i nove lampioni posizionati dalla fine del tratto che costeggia il canale di Riva al lido vero e proprio.

Un’operazione nemmeno semplice quella portata a termine dai vandali. Di fatto sono state distrutte le “bocce” che sormontano il pilone d’appoggio e proteggono la lampada vera e propria. Rimane solo il palo vero e proprio con in testa un cono metallico. «Purtroppo – spiega il sindaco Pierangelo Nonini – non sappiamo a chi imputare questo gesto incivile, anche se le forze dell’ordine hanno ricevuto la segnalazione e stanno indagando». In paese si vocifera che gli autori, almeno di questo episodio se non anche di quelli precedenti, siano alcuni ragazzini del posto.

Purtroppo, però, senza testimonianze e la loro confessione difficilmente il caso troverà una soluzione: «Purtroppo – spiega il primo cittadino – l’area non è protetta da videsorveglianza. Non abbiamo immagini in grado di aiutarci ad individuare chi sia stato. Non appena recupereremo i fondi provvederemo anche a questo aumentando la sicurezza della zona».

Intanto bisogna riparare i danni: «La manutenzione straordinaria dei percorsi ciclo-pedonali spetta da convenzione alla Comunità Montana della Valchiavenna – conclude Nonini – e presto ci incontreremo per fare il punto della situazione e trovare una soluzione».

Manca anche una vera e propria conta dei danni, ma la stima parla di alcune migliaia di euro. A parte i casi di danneggiamento ai lampioni della pista non è la prima volta che recentemente Novate balza agli onori della cronaca per atti di vandalismo. Durante lo scorso autunno in una nottata tutto il centro della frazione principale venne coperto da scritte dal significato misterioso. I responsabili, due ragazzini del posto, vennero quasi subito identificati. Un sistema di videosorveglianza l’amministrazione passata l’ha anche varato, cercando di proteggere luoghi “sensibili” e già oggetto di vandalismi come le scuole e il cimitero del paese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA