Valdisotto: pioggia di milioni: «Al via progetti sul territorio»
Il Forte di Oga sarà destinatario di quasi due milioni di euro

Valdisotto: pioggia di milioni: «Al via progetti sul territorio»

Il sindaco Pedrini snocciola il lungo elenco di interventi: «Dalla riqualificazione a Santa Lucia, alla ristrutturazione del Forte».

Di rilievo i progetti finanziati con i fondi delle “aree interne” e quelli sul capitolo “comuni confinanti con Trento e Bolzano”. È il caso del progetto per la realizzazione di un parco avventura e la riqualificazione ambientale e naturalistica dell’area degradata denominata “ex vivaio ed ex Lauro”, in frazione Santa Lucia, con contestuale realizzazione del collegamento ciclopedonale al sentiero Valtellina. L’impegno di spesa ammonta a 2,5 milioni di euro, dei quali 1,9 finanziati direttamente con fondi dei comuni confinanti.

«Recentemente regione Lombardia, con proprio decreto – ci ha fatto sapere il sindaco di Valdisotto Alessandro Pedrini -, ha approvato il progetto di fattibilità tecnico economica redatto dal comune, attestandone la conformità; questo atto permette quindi di procedere con le fasi successive di progettazione (definitiva ed esecutiva). Lo scorso fine anno, inoltre, il progetto di fattibilità tecnico economica è stato anche oggetto di presentazione e incontro pubblico per una maggior condivisione con il territorio e la popolazione». Da sottolineare che, grazie alla società San Pellegrino Levissima, è stata attivata una collaborazione con l’università degli Studi di Milano – dipartimento di scienze e politiche ambientali, al fine di approfondire maggiormente il progetto per quanto riguarda sia gli aspetti della sua sostenibilità ambientale, naturalistica ed economica, sia l’analisi dei flussi turistici e dei potenziali fruitori, nonché lo studio di esperienze analoghe nazionali e internazionali di successo in luoghi di montagna con caratteristiche comparabili a quelle di Valdisotto.

Un altro intervento importante e significativo per Valdisotto è il progetto di ristrutturazione e messa in rete del Forte di Oga, finanziato in questo caso per 1,7 milioni di euro sui fondi delle “Aree Interne” di cui all’asse VI dei fondi europei di sviluppo rurale, per un importo complessivo dell’opera pari a 2 milioni di euro.

Anche in questo caso Regione Lombardia, a giugno, ha approvato il progetto di fattibilità tecnico economica, dando così la possibilità di proseguire oltre con le altre due fasi di progettazione. Sempre in tema di progetti “aree interne”,  il Pirellone ha definitivamente approvato anche il progetto di efficientamento energetico del poliambulatorio e della biblioteca situati nel plesso scolastico. Il progetto prevede un importo di 400.000 euro dei quali 300.000 euro rappresentano il contributo assegnato. Ultimo intervento finanziato direttamente con fondi dei Comuni confinanti è quello relativo alla realizzazione di una centralina per la produzione di energia elettrica sull’acquedotto comunale nel tratto “Tiola - Drazza” per un importo totale di 175.000 euro. Anche in questo caso regione Lombardia ha già approvato il progetto di fattibilità tecnico economica ed è in itinere, presso la provincia di Sondrio, l’istruttoria per il rilascio della concessione di derivazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA