Valanga del Monte Cristallo  Denunciato lo scialpinista
Un intervento di soccorso sul Monte Cristallo (Foto by Archivio)

Valanga del Monte Cristallo

Denunciato lo scialpinista

E’ un tedesco che era rimasto lievemente ferito a una gamba

È stato denunciato per valanga colposa lo scialpinista tedesco di 50 anni che venerdì mattina è stato investito da una piccola slavina nella ski-area del ghiacciaio dello Stelvio. Il turista non ha riportato gravi traumi, solo lesioni ad una gamba. Ma non uscirà altrettanto indenne dalle conseguenze legali per l’accaduto. I militari del Soccorso alpino della Guardia di Finanza, che hanno indagato sull’accaduto, sono convinti che l’uomo non si sia curato dei regolamenti in vigore, che vietano lo scialpinismo in zone impervie quando le condizioni meteorologiche sono proibitive. E questo è il caso di venerdì mattina sul monte Cristallo: la neve era umida, a tratti addirittura bagnata, e quindi instabile.

Secondo la ricostruzione effettuata dagli uomini del Sagf con i carabinieri di Tirano, l’uomo era impegnato a salire il monte Cristallo, a quasi 3.000 metri di quota, quando c’è stato il distacco di neve per via dell’innalzamento delle temperature. È stato trasportato con l’elicottero di Areu all’ospedale di Sondrio. Dopo alcuni giorni di rilievi e indagini, i militari delle Fiamme Gialle hanno quindi deciso di procedere contro il 50enne e la denuncia è stata formalizzata ieri presso la Procura di Sondrio. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA