Val di Lei, gli impianti non riapriranno  «C’è un guasto, rimborseremo i clienti»
Gli impianti di risalita della Skiarea di Madesimo

Val di Lei, gli impianti non riapriranno

«C’è un guasto, rimborseremo i clienti»

Madesimo. La seggiovia rimarrà chiusa a giugno in attesa di un intervento dei tecnici

Il guasto è più serio di quanto in un primo momento pensato e comunicato, e la seggiovia della Val di Lei a Madesimo non aprirà i battenti. Sabato era tutto pronto, 300 posti disponibili andati esauriti in poche ore; poi in mattinata la doccia fredda.

«Questa mattina - avevano scritto nel pomeriggio di sabato sulle pagine social della Skiarea Valchiavenna - abbiamo purtroppo rilevato un problema tecnico sulla seggiovia della Val di Lei che ci costringe ad annullare le giornate di sci del 30 e 31 maggio. Ci rincresce per gli sciatori e per gli appassionati di montagna, ma stiamo lavorando per poter aprire gli impianti insicurezza. I biglietti acquistati e non goduti verranno integralmente rimborsati. Rimane aperta la cabinovia Madesimo-Larici per i soli pedoni contingentati in 1.000 unità».

La speranza era di riuscire ad aprire almeno domani, se non addirittura oggi, come auspicato anche dal presidente dell’Ufficio turistico di Madesimo, che sabato aveva spiegato: «Mi hanno comunicato che questa mattina (sabato per chi legge) è stato riscontrato un piccolo problema tecnico. Si tratta di una cosa minimale, ma sulla sicurezza non si può certo scherzare, è la priorità assoluta. Per questo motivo si è deciso un piccolo stop. In sostanza, è stato ordinato un ricambio, e purtroppo non era possibile averlo in tempo per l’apertura. Non appena arriverà l’impianto verrà riaperto, non è detto che questo non succeda già lunedì».

Ma ieri mattina la notizia: il guasto è ben più serio del previsto, tutt’altro che minimale, di riaprire l’impianto non se ne parla. «Dopo le verifiche e le prove effettuate in data odierna abbiamo rilevato un danno meccanico alla seggiovia della Val di Lei non risolvibile in breve tempo - si legge infatti nella comunicazione diffusa ieri pomeriggio attraverso i canali social e il sito Internet della Skiarea Valchiavenna -. Ci vediamo costretti ad annullare tutta l’apertura prevista per giugno degli impianti della Val di Lei. I biglietti acquistati e non goduti verranno integralmente rimborsati. Sul sito skiareavalchiavenna.it è pubblicata la modalità per l’inoltro della richiesta di rimborso. Rimane regolarmente in funzione la cabinovia “Larici” dal 30 maggio al 6 giugno, orario continuato dalle 9,30 alle 17,45. Dal 12 giugno proseguiremo con il calendario estivo già comunicato in precedenza. Ci scusiamo per il disagio arrecato». Un disguido non da poco per centinaia di persone che speravano di poter tornare a vivere la montagna innevata. Nessun commento dal direttore della Skiarea Valchiavenna, Marco Garbin.


© RIPRODUZIONE RISERVATA