Vaccinazioni per over 80 in Bassa Valle  Si faranno all’ospedale e a Nuova Olonio
Il presidio ospedaliero di Morbegno è uno dei due punti vaccinali della Bassa Valle

Vaccinazioni per over 80 in Bassa Valle

Si faranno all’ospedale e a Nuova Olonio

Individuati i due punti vaccinali dove si devono recare i residenti della Bassa Valle - Da oggi via alle prenotazioni per i nati prima del 1941: sul web, dal medico di base o in farmacia

Scatta la campagna di vaccinazione anti Covid per i cittadini che hanno dagli 80 anni in su e il Comune di Morbegno si mette a disposizione per chi ha difficoltà di deambulazione oppure semplicemente non ha a disposizione i mezzi per spostarsi verso il punto di somministrazione dei vaccini, cioè l’ospedale della città.

Intanto sabato mattina i sindaci si sono confrontati con Ats ( Agenzia di tutela della salute) che ha identificato i due punti vaccinali, dove cioè si procederà con la somministrazioni delle vaccinazioni, che in Bassa Valle sono l’ospedale di Morbegno ( subito attivo dal 18 febbraio) e la Casa Madonna del lavoro di Nuova Olonio, sarà poi la piattaforma on line regionale a smistare automaticamente le vaccinazioni indicando agli over 80 dove recarsi.

Da oggi si inizia con le prenotazioni da presentare sulla piattaforma web regionale vaccinazionicovid.servizirl.it, prenotazioni che possono essere fatte anche dai familiari o da altra persona che si prende cura del soggetto da vaccinare, oppure rivolgendosi ai medici di base o alle farmacie e da giovedì 18 anche all’ospedale di Morbegno gli anziani che hanno superato gli 80 anni (nati dal 1941 in avanti) potranno sottoporsi alla vaccinazione.

Come spiega la vicesindaco Maria Cristina Bertarelli «per i cittadini con evidenti difficoltà di deambulazione e privi di aiuto, l’amministrazione comunale ha predisposto la possibilità di accompagnamento e trasporto al centro vaccinale, grazie alla collaborazione con la Croce rossa – Comitato di Morbegno e la stazione del soccorso Alpino di Morbegno, telefonando direttamente al numero 377 5255848 - precisa Bertarelli -. Mentre per i cittadini impossibilitati a recarsi al centro vaccinale, perché non trasportabili, la somministrazione vaccinale sarà eseguita da un’equipe medica a domicilio su esclusiva indicazione del medico di medicina generale. Per maggiori informazioni: http://reglomb.it/UMNe50Dz7P4 oppure il numero verde - Call center informativo 800 894 545».


© RIPRODUZIONE RISERVATA