Vaccinazioni anti Covid  Ultimi over 80 oggi e domani  Poi via ai 70enni

Vaccinazioni anti Covid

Ultimi over 80 oggi e domani

Poi via ai 70enni

Vaccini a tappeto Due giorni per finire i 116 non chiamati

Da lunedì i primi 650 prenotati, obiettivo 900 al giorno

Da un lato si lavora a vaccinare, entro oggi e domani, anche i 116 over 80 prenotati e non chiamati, dal sistema, per sottoporsi alla vaccinazione anti Covid in provincia di Sondrio, dall’altro, si è aperto anticipatamente alla prenotazione della stessa alla fascia 70-74 anni, ma, per la somministrazione vera e propria non se ne parla prima della fine di aprile, primi di maggio.

E non mancano coloro che, prima di prenotarsi, si rivolgono ai loro medici per chiedere quale vaccino sarà, loro, somministrato, impensieriti dalle notizie ultime su AstraZeneca, o Vaxzevria, come ora si chiama.

Il quadro è complesso, ma, nelle difficoltà in cui, ormai, si naviga quotidianamente, la nota positiva è rappresentata dal fatto che, nella nostra provincia Ats della Montagna e Asst Valtellina e Alto Lario hanno mantenuto la parola data e, fra ieri, oggi e domani, hanno convocato i 116 cittadini, over 80, che, fra mercoledì e giovedì scorsi si erano recati, direttamente, ai centri vaccinali per chiedere di essere sottoposti vaccinazione, non avendo ricevuto alcuna chiamata dal sistema regionale “Aria”. Tutte persone prenotate, cioè, ma restate senza alcun feednmouback.

Che, finalmente, è arrivato. Tant’è che, ieri, venti over 80 in più sono stati inseriti negli elenchi dei vaccinandi al Policampus di Sondrio, otto in più sono stati inseriti a Palazzo Foppoli, di Tirano, e altrettanti, al Teatro Quattro Torri, di Berbenno.

Oggi e domani, si replica sui centri vaccinali di Sondrio e di Morbegno, con altri 40 over 80 che verranno vaccinati nel capoluogo e altrettanti al Pot di Morbegno, in tutti e due i poli nel numero di 20 al giorno. In pratica, in tutti i centri vaccinali, le ultime sedute sono state allungate di almeno un’ora, per accogliere anche gli aventi diritto che erano rimasti fuori, in quanto non chiamati.

Ed è lecito pensare che, anche a Bormio, Sondalo, Chiavenna e Villa di Tirano, pur non essendosi presentati volontariamente anziani a chiedere conto del perché non fossero stati mai chiamati prima, una verifica incrociata degli elenchi degli over 80 sia stata fatta, dai medici coordinatori stessi, e da Ats, in modo da sincerarsi del fatto che tutti i richiedenti, effettivamente, venissero vaccinati.

Intanto, si affilano le armi in vista del varo della campagna vaccinale massiva, fissato per lunedì prossimo, 12 aprile, quando verranno chiamati i primi under 80, precisamente appartenenti alla fascia 75-79 anni, prenotatisi a partire dal 2 scorso. Si comincerà con le prime 650 prenotazioni giunte con l’obiettivo di arrivare a vaccinare fino a 900 persone al giorno non appena sarà attivo anche il polo di Villa di Tirano, che comincerà a vaccinare gli under 80 da fine aprile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA