Un’oasi in città al Tennis club. Assalto alla piscina di Sondrio
Sondrio, la piscina al Tennis club (Foto by Luca Gianatti)

Un’oasi in città al Tennis club. Assalto alla piscina di Sondrio

Voluta nel 2002 da Orlando Salomoni, in questi giorni di gran caldo c’è il tutto esaurito. «Qui si sta al fresco, ci si diverte e ci si abbronza».

«Un angolo di Paradiso»: così Orlando Salomoni, presidente del Tennis Club di Sondrio descrive la piscina che fa parte della struttura sportiva che sorge nella periferia sud-ovest del capoluogo.

E Salomoni non deve essere l’unico a pensarla così: in questi giorni di caldo torrido, infatti, sono decine i sondriesi che stanno letteralmente prendendo d’assalto proprio la piscina del Tennis Club per riuscire a combattere la calura pur essendo costretti a rimanere in città.

Dalla cassa il via-vai è continuo: chi rimane solamente per un’oretta, magari in pausa dal lavoro, per prendere un po’ di sole, o chi arriva presto, al pomeriggio e rimane finché le temperature non si fanno più accettabili, “sguazzando” e divertendosi con gli amici all’interno della piscina stessa.

«E’ difficile fare i conti adesso e dare i numeri precisi - sottolinea Orlando Salomoni - ma quando le giornate sono davvero calde come sta accadendo questa settimana, la piscina è sempre pienissima. Non vengono solamente i ragazzi e i giovani che hanno finito la scuola, ma anche gli adulti: la differenza, semmai, consiste nel fatto che, mentre gli adulti preferiscono prendere un po’ di sole o stare un po’ al fresco, i più giovani prediligono stare in piscina».

E non è un caso che Orlando Salomoni parli non solo di sole, ma anche di fresco: «Nella zona dove abbiamo posizionato la piscina - prosegue il presidente del Tennis Club di Sondrio - tira un bel venticello e c’è anche molto verde. E’ davvero un piccolo angolo di paradiso». «Dovrò ancora aspettare un paio di settimane per andare finalmente al mare con i miei amici - spiega invece Valentina mentre raggiunge il suo lettino dopo essere appena uscita dall’acqua - e allora vengo qui quasi ogni giorno. Così mi rinfresco, evito di passare le giornate a casa ad annoiarmi e inizio a farmi un po’ di abbronzatura, il che non è male, così almeno poi non sfigurerò in spiaggia».

La piscina è stata realizzata per volontà di Orlando Salomoni e dei suoi collaboratori già nel 2002 e quindi da più di un decennio costituisce una preziosa opportunità per chi, per scelta o per obbligo, trascorre le settimane estive in città. All’orgoglio di aver realizzato questa struttura («A carico interamente del Tennis Club, senza alcuna collaborazione»), si somma però, in Orlando Salomoni il rammarico «che molti sondriesi ancora non sappiano dell’esistenza della piscina al Tennis Club ed è un peccato».

Viene però da chiedersi, vista l’affluenza di questi giorni e praticamente il “tutto esaurito” sui lettini e in piscina come altri sondriesi potrebbero trovare posto in questo angolo del Tennis Club. Un “problema”, comunque, che Orlando Salomoni affronterebbe più che volentieri. Intanto, il presidente del Tennis Club del capoluogo si gode, di contro, l’apprezzamento di altre realtà sportive: «Sia al camp del basket sia quello del Sondrio calcio - conclude Salomoni - hanno portato i loro bambini qui e hanno dimostrato di apprezzare la piscina e quello che abbiamo messo loro a disposizione. E, anche grazie a noi, hanno potuto fare bella figura proprio con i bambini stessi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA