Un’impalcatura per entrare in Collegiata
L’impalcatura montata per proteggere l’ingresso in chiesa (Foto by foto gianatti)

Un’impalcatura per entrare in Collegiata

Sono partiti ieri i lavori per sistemare la facciata della chiesa da cui lunedì pomeriggio sono caduti dei calcinacci, staccatisi da uno dei cornicioni e finiti sul selciato di piazza Campello a Sondrio.

Restano alcune transenne sui lati, ma grazie ad un’impalcatura allestita intorno al portale i fedeli potranno tornare ad utilizzare l’ingresso principale della Collegiata.

Sono partiti ieri i lavori per sistemare la facciata della chiesa da cui lunedì pomeriggio sono caduti dei calcinacci, staccatisi da uno dei cornicioni e finiti sul selciato di piazza Campello: per il momento è stato montato un ponteggio a protezione del grande portale della Collegiata, rimasto chiuso per qualche giorno per ragioni precauzionali, poi verranno effettuati dei controlli per accertare l’entità del problema.

«Abbiamo messo in sicurezza l’ingresso - spiega l’arciprete di Sondrio don Marco Zubiani -, ora un’impresa verificherà la situazione prima di realizzare gli interventi necessari». Al momento, quindi, non sono stati fissati dei tempi per il cantiere sulla facciata, visto che prima di procedere i tecnici dovranno valutare lo stato dell’area interessata dal distacco dei pezzi di intonaco. Un primo sopralluogo, come qualcuno ricorderà, è stato condotto nel tardo pomeriggio del giorno di Pasquetta dai vigili del fuoco, che pochi minuti dopo la caduta dei calcinacci sono arrivati in piazza Campello con un’autoscala, per salire a controllare le condizioni del cornicione. La verifica -che ha richiamato l’attenzione di molti passanti - ha evidenziato danni all’intonaco, in alto sulla facciata, legati forse anche al forte vento dei giorni scorsi. Per questo l’ingresso principale della Collegiata già lunedì sera è stato chiuso e transennato per precauzione, in attesa di approfondimenti che arriveranno a breve, come detto.

In questi giorni per entrare in chiesa i fedeli hanno dovuto utilizzare l’ingresso laterale, ma ora non ce ne sarà più bisogno, anche se per tornare del tutto alla normalità ci vorrà un po’ di tempo: intorno al portale restano alcune transenne per evitare che i cittadini possano sostare proprio sotto il cornicione, ma si può entrare ed uscire dalla chiesa senza rischi grazie all’impalcatura di sicurezza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA