Una mattina dedicata alla risorsa blu  Battezzato dai ragazzi il nuovo fontanello
Gli studenti all’inaugurazione

Una mattina dedicata alla risorsa blu

Battezzato dai ragazzi il nuovo fontanello

Il Comune di Delebio ha attivato il secondo impianto per la distribuzione di acqua naturizzata, gestito da Secam, nei pressi dell’edificio che ospita la scuola secondaria di primo grado.

È stato inaugurato sabato il secondo impianto per l’acqua naturizzata nella zona est di Delebio. Dodici mesi dopo l’inaugurazione del primo fontanello, il Comune ha attivato il secondo impianto per la distribuzione di acqua naturizzata, gestito da Secam, nei pressi dell’edificio che ospita la scuola secondaria di primo grado. Per gli oltre 150 studenti dell’istituto è stata una giornata sotto il segno dell’acqua, iniziata con le premiazioni del concorso ad essa dedicato, che li ha tenuti impegnati durante l’anno scolastico, e conclusa con il brindisi davanti al nuovo fontanello con le borracce regalate da Secam. È stato il sindaco Marco Ioli a rendere noti i dati relativi all’utilizzo dell’impianto inaugurato nel giugno del 2016 nella zona ovest: in un anno gli abitanti di Delebio muniti della speciale tessera, 400 in totale, hanno prelevato oltre 150 mila litri di acqua, circa 13 mila al mese, 430 al giorno. Da qui la decisione di raddoppiare per servire anche la zona est del paese.

Presente anche l’amministratore delegato di Secam Gildo De Gianni che ha sottolineato i benefici derivanti dall’utilizzo della nostra acqua: preferire l’acqua del fontanello a quella venduta nelle bottiglie in plastica consente di ridurre i rifiuti e di risparmiare energia, quindi di preservare l’ambiente che ci circonda. «Bere la vostra acqua, dal vostro acquedotto - ha detto De Gianni ai ragazzi - è un valore aggiunto, anche perché l’acqua della valle è di ottima qualità e diventa ancora più buona grazie all’apposito sistema di cui sono dotati i fontanelli».


© RIPRODUZIONE RISERVATA