Una grande catena di solidarietà  Yasmeen conquista Valfurva
Yasmeen Al Naijar con la bandiera del suo paese, la Palestina, assieme ai soci della sezione Cai di Valfurva

Una grande catena di solidarietà

Yasmeen conquista Valfurva

Eroina delle scalate la giovane è testimonial di Perf, fondo per i bambini palestinesi. Il presidente Bertolina l’ha invitata per una scalata sul ghiacciaio attorniata dall’affetto di tutti.

Yasmeen Al Najjar, il Cai Valfurva, una bella catena di solidarietà, tanti sorrisi e il ghiacciaio dei Forni. Non avrebbero potuto che essere il presidente del Cai Luciano Bertolina ed i tanti soci e simpatizzanti del club ad accompagnare la coraggiosa ragazza palestinese nella sua prima uscita in montagna con la sua nuova protesi.

Scenario di questa stupenda “avventura” il ghiacciaio dei Forni, in alta Valfurva. Una bella storia di determinazione, valori e sentimenti quella che ha come protagonista Yasmeen, una ragazza palestinese disabile che a soli diciassette anni ha realizzato l’ascesa al Kilimanjaro, all’interno di Climb of Hope, la scalata della speranza organizzata da Pcrf, fondo di sollievo per i bambini palestinesi, una ong che da decenni opera in Palestina e Medio Oriente per prestare soccorso e percorsi di riabilitazione a bambini in gravi situazioni.

Il suo racconto e il suo passato sono stati al centro di una serie di conferenze promosse nel mese di giugno dalla sezione valtellinese di AssopacePalestina in collaborazione con i Cai di Sondrio, Tirano, Sondalo, Bormio, Valdidentro, Valfurva e la fondazione Bombardieri.

Lei che, priva di una gamba, è riuscita a scalare il Kilimangiaro, adesso vorrebbe affrontare l’Everest, sempre più vicino dopo la sostituzione della sua protesi.

AssopacePalestina si è fatta promotrice di una raccolta fondi, mentre la regione Emilia Romagna si è fatta carico della nuova protesi e dell’ospedalizzazione inserendo Yasmeen nei progetti umanitari della Regione. Un intervento ben riuscito che le ha permesso, questa settimana, di scalare il ghiacciaio dei Forni circondata da tanto affetto e dall’entusiasmo dei numerosi amici che ha trovato e scoperto in quella grande famiglia che è il Cai Valfurva.

«Il primo test sui sentieri e sul ghiacciaio dei Forni - ha raccontato Bertolina - è andato bene. Lei è stata contentissima e non finiva più di ringraziarci. È stata davvero una bella esperienza». Quella gioia e quei sorrisi che hanno colpito molto anche AssopacePalestina, da tempo in prima linea per questa ragazza e per la sua storia straordinaria fatta di coraggio, passione, volontà e dedizione. «Siamo davvero contenti - ha commentato Rosanna Piuselli di Assopace - per la protesi nuova e per questo bel traguardo raggiunto da Yasmeen».


© RIPRODUZIONE RISERVATA