Un nuovo sentiero. Consentirà di arrivare al Pian di Gembro
La riserva naturale di Pian di Gembro sarà raggiungibile d’estate con un nuovo sentiero

Un nuovo sentiero. Consentirà di arrivare al Pian di Gembro

Aprica, il tracciato sarà adatto a tutti gli escursionisti. Finanziamento regionale di 75mila euro per i lavori. Il via avverrà in primavera. Tutto pronto per l’estate.

Raggiungere Pian Gembro nella bella stagione da Aprica? Sarà possibile grazie ad un nuovo sentiero adatto a tutti gli escursionisti che sarà realizzato o ricavato su tratti già esistenti la prossima primavera. Il Comune di Aprica ha partecipato al bando regionale, destinato allo sviluppo di infrastrutture di servizi turistici locali, dal quale ha ottenuto un finanziamento di 74.830 euro euro su una spesa complessiva necessaria per l’intervento di 99.985 euro. È da tempo che il Comune orobico caldeggia l’idea di collegare Aprica con la riserva naturale di Pian di Gembro che si trova a 1.350 metri di quota con un percorso nei boschi, in modo da consentire ai turisti, ma anche agli abitanti della zona, di godersi una gita non particolarmente difficile in uno dei luoghi più belli del comprensorio dal punto di vista ambientale e delle specie protette. Percorsi, a dire il vero, c’erano già in passato, ma non adatti a tutte le gambe.

«Qualche anno fa era nato un progetto in partnership con Secam che era intenzionata a portare l’acquedotto da Aprica fino alla località Piscè, in Pian di Gembro – afferma il sindaco, Dario Corvi - Avevamo così pensato di unire l’utile al dilettevole, approfittando dei lavori di scavo per mettere a punto un sentiero semplice fra Aprica e Piscé. Poi, per diversi motivi, non siamo riusciti a chiudere il cerchio con Secam, per cui ci siamo mossi autonomamente, partecipando al bando regionale». Ora che il finanziamento è stato concesso, il Comune intende dare attuazione subito al progetto. Attualmente c’è un sentiero che dalla contrada Dosso ad Aprica (località Castelli) sale verso le antenne. «Il primo tratto sarà comune al sentiero esistente, che naturalmente sarà sistemato, poi si staccherà una variante dove la prima via diventa troppo impervia – prosegue Corvi - La variante, con tre tornanti, si riconnetterà a un sentiero che passa in cresta e poi si arriverà da lì a Piscè oppure, in direzione est, verso Pian di Gembro».

Fruitori dell’itinerario saranno gli escursionisti, ma lo stesso potrà essere battuto anche dagli appassionati di mountain bike, in particolare in discesa. «Nei giorni scorsi la giunta comunale ha approvato il progetto definitivo di riqualificazione e integrazione del sentiero del territorio rurale fra il Dosso e Piscé, prodotto da Luca Gatti, - conclude il sindaco - per cui contiamo di poter avviare i lavori in primavera in modo che, già dalla prossima estate, i turisti e gli aprichesi possano fruire della novità». Una volta raggiunto Pian di Gembro, si potrà passeggiare sui percorsi protetti e segnalati della riserva naturale, nei mesi estivi visitare la riserva con le guide, entrare nell’aula didattica dove si potranno trovare alcuni esempi delle specie protette e della fauna presente oppure raggiungere, con le guardie ecologiche volontarie, il monte della Croce.


© RIPRODUZIONE RISERVATA