«Un incendio», ma è un’esercitazione
Foto di gruppo: all’esercitazione hanno partecipato in tutto settanta operativi (Foto by foto sandonini)

«Un incendio», ma è un’esercitazione

A Morbegno prove sul campo della Protezione civile. E i fumogeni simulavano i bagliori delle fiamme

Settanta operativi, 20 uomini a terra e il pubblico a guardare. A Morbegno è stata una domenica di esercitazioni, prove sul campo e la dimostrazione pratica di intervento nell’ambito dell’antincendio boschivo, utilizzando mezzi e attrezzature e coinvolgendo volontari provenienti dalle Comunità montane della provincia di Sondrio e dell’Alto Lario, personale dei Vigili del fuoco e Carabinieri forestali.

Le esercitazioni sono incominciate alle 9 di ieri, prima un breve saluto dell’assessore regionale alla Protezione civile Simona Bordonali che ha ringraziato per l’impegno «da sempre dimostrato dalla protezione civile provinciale». Presenti anche il presidente della Provincia, Luca Della Bitta e della Comunità montana di Morbegno, Christian Borromini.

A Stefano Marieni responsabile del servizio anticendio boschivo e protezione civile della Cm di Morbegno il compito di introdurre lo spirito della giornata con la proiezione delle immagini che riprendevano Morbegno durante l’alluvione del 1987 e quelle relative al vasto incendio del marzo 1998 che ha interessato i Comuni di Ardenno e Buglio in Monte. Poi le squadre si sono divise il territorio mettendo in atto nella simulazione quello che effettivamente accade in situazioni di pericolo, che significa anche avere a che fare con una pompa che non pesca acqua o una vasca che di acqua ne perde, «imprevisti reali che si possono verificare quando interveniamo un incendio vero- le parole di Marieni -.Le calamità non sono sempre addebitabili a cause naturali, ma anche ad incurie o mancanze umane. Per questo è importante curare e far crescere la cultura della salvaguardia dell’ambiente».

Per dimostrare l’importanza, la fatica e la necessità di collaborazione fra chi interviene è stato allestito un campo base al fieristico di Morbegno dove mezzi e uomini hanno fatto la spola sino a mezzogiorno sotto gli occhi dei passanti che si sono fermati ad ammirare- anche attraverso le riprese degli interventi proiettate nella struttura fieristica- il dispiegamento di forze e l’effetto realistico della simulazione dove fumogeni color arancio hanno sostituito il bagliore tipico delle fiamme. Sul posto anche un elicottero regionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA