Turista dispersa nei boschi  Ritrovata viva dopo ore
I prati nella Magnolta e i boschi in cui la turista si è avventurata alla ricerca di funghi

Turista dispersa nei boschi

Ritrovata viva dopo ore

Aprica, una donna di 53 anni in vacanza nella località ieri mattina è uscita

Con la pioggia il padre ha lanciato l’allarme e si sono avviate le ricerche: è stata ritrovata viva quando ormai si stavano perdendo le speranze

L’hanno cercata per ore, poi in serata, dopo le 21, è stata ritrovata viva e in condizioni di salute fortunatamente non gravi.

Grande paura ieri per una donna di 53 anni che risultava dispersa nel territorio di Aprica. La 53enne, che da quanto appreso sarebbe una turista in vacanza nella località orobica, era uscita in mattinata probabilmente alla ricerca di funghi nella zona della Magnolta.

Le condizioni meteorologiche, poi, nel pomeriggio sono decisamente peggiorate, ha iniziato a piovere abbondantemente. Per questo motivo il padre della turista, non vedendola rientrare quando ha iniziato a piovere nonostante avesse assicurato che sarebbe tornata a casa nel giro di poche ore, si è preoccupato e ha deciso di lanciare l’allarme.

In poco tempo, attorno alle 16, sono state organizzate squadre di ricerca composte da vigili del fuoco, tecnici del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, militari del Soccorso alpino della Guardia di finanza e carabinieri.

Ricerche certo non facili, proprio a causa delle condizioni meteorologiche decisamente sfavorevoli. I soccorritori, però, hanno proseguito fino a sera a cercare la 53enne, e poco dopo le 21 la buona notizia: è stata trovata, in vita, ferita probabilmente dopo una brutta caduta, ma le sue condizioni di salute non dovrebbero destare gravi preoccupazioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA