Tunnel in via Nani, iniziato il conto alla rovescia

Tunnel in via Nani, iniziato il conto alla rovescia

Partiranno «nella seconda metà di maggio» i lavori per realizzare il nuovo sottopasso che consentirà di chiudere l’ultimo passaggio a livello esistente nel centro urbano di Sondrio.

La prima tappa sarà un intervento di Secam sui sottoservizi, poi si passerà alla realizzazione del tunnel secondo il progetto presentato qualche tempo fa dal Comune.

Ad annunciare la data di partenza dell’operazione è l’assessore ai Lavori pubblici Michele Iannotti, dopo che nei giorni scorsi la giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo per l’intervento di Secam. «Nell’area in cui verrà realizzato il sottopassaggio - spiega Iannotti – attualmente si trova il collettore fognario di Sondrio est, che quindi verrà spostato con un intervento propedeutico all’opera. Nei giorni scorsi il progetto ha ottenuto il parere positivo di Rfi, con la possibilità di realizzare il manufatto al di sotto della ferrovia senza interruzioni della linea, in giunta abbiamo approvato la documentazione e autorizzato la Secam a procedere con gli interventi, per i quali sono già partite le procedure di appalto. I lavori inizieranno nella seconda metà di maggio».

Lo spostamento del collettore sarà curato direttamente dalla società pubblica che gestisce il servizio idrico integrato («senza spese a carico del bilancio comunale», si legge nella delibera di giunta), con un investimento di 480mila euro.

Ammonta ad un milione e 250mila euro, invece, la spesa prevista per la costruzione del sottopassaggio, un tunnel che da via Nani sboccherà nell’attuale posteggio pubblico nei pressi del concessionario di moto e del negozio dell’usato. La struttura, rampe comprese, sarà lunga un centinaio di metri, sarà dotata di una corsia rialzata per i pedoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA