Truffe: chiuse indagini per 35 per falsi incidenti
Il procuratore capo Claudio Gittardi (Foto by Luca Gianatti)

Truffe: chiuse indagini per 35 per falsi incidenti

Tra gli indagati anche un poliziotto, le frodi assicurative contestate sono 40, commesse nel periodo compreso fra la fine di febbraio 2014 e la metà di ottobre 2016 per un ammontare di circa 190 mila euro.

La Procura di Sondrio, al termine delle indagini della sezione di Polizia giudiziaria della Polizia di Stato, sta notificando l’avviso di conclusione indagini a 35 indagati, fra cui un poliziotto all’epoca in servizio all’ufficio Volanti della Questura sondriese e poi trasferito ad altra Questura della Lombardia.

L’inchiesta della Procura, guidata dal procuratore Claudio Gittardi, ipotizza l’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di frodi ai danni di compagnie di assicurazione commesse denunciando alle stesse dei falsi sinistri stradali. Le frodi assicurative contestate sono 40, commesse nel periodo compreso fra la fine di febbraio 2014 e la metà di ottobre 2016 per un ammontare di circa 190 mila euro per i quali erano stati richiesti indebitamente gli indennizzi. I capi d’imputazione comprendono anche dei falsi relativi ad atti pubblici redatti da pubblici ufficiali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA