Trovato con la marijuana dai carabinieri finisce in manette
La droga sequestrata dai carabinieri dopo la perquisizione

Trovato con la marijuana dai carabinieri finisce in manette

Era al volante dopo aver assunto stupefacenti, in casa aveva 160 grammi di stupefacente

Si era messo alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. E dopo i controlli e le perquisizioni dei carabinieri è stato trovato in possesso di circa 160 grammi di marijuana. I carabineri della stazione di Livigno, lunedì mattina hanno arrestato un trentunenne livignasco per il reato di detenzione di marijuana ai fini di spaccio.

I militari, poco dopo le 10, hanno fermato per un controllo un fuoristrada condotto da un uomo che, una volta fermata il mezzo, ha dimostrato un forte stato di agitazione. All’esplicita domanda dei Carabinieri se facesse uso di sostanze stupefacenti, l’uomo ha risposto affermativamente, consegnando loro una confezione di caramelle che conteneva 0,35 grammi di marijuana. Il trentunenne è stato quindi sottoposto a “drug test” risultando positivo, durante la guida, alla marijuana ed alla cocaina. A questo punto gli uomini dell’Arma hanno perquisito l’abitazione del livignasco, dove aveva ammesso di detenere una quarantina di grammi di marijuana. Ma i militari hanno trovato 10 sacchetti, ben celati in nascondigli sparsi nei vari ambienti della casa, con 160 grammi di marijuana oltre a due bilance di precisione, altri numerosi sacchetti atti al confezionamento dello stupefacente e la somma contante di 385 in banconote di piccolo taglio. Ieri il G.i.p del Tribunale di Sondrio ha convalidato l’arresto, applicando la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

La sostanza stupefacente è stata sequestrata e sarà inviata al laboratorio di analisi dell’Arma dei Carabinieri di Brescia per la quantificazione del principio attivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA