Trentun positivi in un giorno  Il virus si diffonde: 143 casi
Un equipaggio della croce rossa

Trentun positivi in un giorno

Il virus si diffonde: 143 casi

Si è saliti dai 112 casi di martedì ai 143 di ieri. Nove i morti.Positivi anche tre sacerdoti

Salgono di 31 unità in un giorno i contagiati da coronavirus in provincia di Sondrio. Dai 112 segnalati dall’Ats della Montagna martedì sera, siamo passati, d’un balzo, a 143, indicati ieri. E il trend è in salita.

Contrariamente a quanto sta avvenendo a livello macro, regionale, dove i numeri crescono, ma meno rispetto ai giorni precedenti (1493 i nuovi casi ieri contro i 1971 del giorno precedente), da noi i numeri restano sempre i più contenuti di tutta la regione, ma la tendenza è all’accelerazione.

Siamo, quindi, a 143 contagiati, di cui nove sono i decessi. Oltre ai casi già segnalati di Bianzone, Villa di Tirano, Gordona, Talamona, Verceia, e Poggiridenti, è di martedì la scomparsa, a Livigno, di un anziano del posto, 83 anni, ricoverato al Morelli di Sondalo nella notte fra sabato e domenica e mancato pochi giorni dopo. Lascia la moglie e tre figli.

Tra i positivi anche sacerdoti: don Marco Zubiani, parroco di Ardenno, è ricoverato in terapia intensiva a Gravedona; mons. Renato Lanzetti, vicario generale della Diocesi , 69 anni, nativo di Torre di Santa Maria,è all’ospedale Valduce di Como, ed è positivo anche don Lorenzo Pertusini, giovane vicario a Chiavenna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA