Mercoledì 19 Febbraio 2014

Treno, porte bloccate

Non si può scendere

Ancora disagi per i pendolari

Non si aprono le porte sul regionale che ogni giorno parte da Sondrio alle 15.46 e il gruppetto di pendolari che ieri era sul convoglio, non riesce a scendere alla stazione di Talamona.

«Eravamo lì, davanti alle porte scorrevoli pronti per saltare giù - dice un pendolare di Paniga – il treno si è fermato, ma nello stupore generale le porte sono rimaste chiuse. L’aspetto più assurdo - osserva ancora l’utente - è che ho fatto notare la cosa al controllore e al macchinista in testa al treno, che mi hanno detto candidamente di non essersi accorti di nulla. È strano che da una locomotiva non ci si renda conto di quel che succede sul treno».

C’è chi è riuscito a trovare un passaggio, chi ha dovuto chiamare qualche familiare o un amico per riuscire a tornare a casa. «È da trent’anni che viaggio tutti i giorni in treno - dice con rammarico il pendolare - ma sono sempre più disgustato per quello che sta succedendo. I treni sono sempre più sporchi, in particolare quello su cui viaggiavamo oggi era coperto di graffiti, anche sui finestrini e oltre a non vedere nulla, all’interno è praticamente buio, per non parlare di quando non funzionano le luci.»

© riproduzione riservata