Treno fermo per un guasto a Nuova Olonio: corse cancellate e disagi
La lunga coda che si è formata al passaggio a livello

Treno fermo per un guasto a Nuova Olonio: corse cancellate e disagi

Il convoglio si è bloccato prima della frazione di Dubino. Lunga coda di auto al passaggio a livello.

Giornata complicatissima quella che si vissuta nella giornata di ieri per i viaggiatori della linea ferroviaria Colico-Chiavenna. Un guasto ad un treno, infatti, ha messo in crisi per tutto il pomeriggio il trasporto ferroviario, con ripercussioni anche per quello su gomma. Il treno numero 4963 partito da Chiavenna alle 14,41, infatti, si è fermato prima della stazione di Nuova Olonio di Dubino.

I passeggeri dopo una lunga attesa sono stati caricati su un pullman che è arrivato da Verceia. Il personale di Trenord si è prodigato per fornire informazioni ai viaggiatori, informazioni che sono state fornite anche attraverso il sito e la app della società, ma la soluzione non è stata né semplice né immediata. Unica nota positiva, in questa situazione, il fatto che il treno che si è fermato non portava moltissime persone.

Se fosse successo in un altro orario, con un treno di pendolari, magari a scuole aperte, sarebbero rimaste a piedi centinaia di persone e i disagi, logicamente, sarebbero stati ancora più pesanti. Immediatamente, invece, sono partite le operazioni di “recupero” del treno guasto con il seguente convoglio, quello contraddistinto dal numero 4965. Quando mancavano pochi minuti alle 16 è arrivata la comunicazione ufficiale di Trenord riguardante le corse successive.

Le operazioni di recupero hanno portato all’annullamento, complessivamente, di otto corse su entrambe le direzioni. Le corse sono state sostituite con un servizio di bus. Problemi anche per la circolazione dei mezzi lungo la Statale 36.

Durante la fase di recupero del convoglio, terminata verso le 16, infatti, per motivi di sicurezza è stato abbassato il passaggio a livello. Cosa che ha provocato una lunga coda e, quindi, la necessità per gli automobilisti rimasti incolonnati di fare dietrofront e cambiare strada.


© RIPRODUZIONE RISERVATA