Tre defibrillatori a Sondrio: li ha donati la società Tecna
Palazzo Pretorio ha stanziato i fondi per la posa dei “totem” (Foto by Archivio)

Tre defibrillatori a Sondrio: li ha donati la società Tecna

Saranno posizionati dal Comune in due piazze e a Ponchiera.

Piazza Campello, piazzale Bertacchi e la scuola di Ponchiera avranno presto tre nuovi defibrillatori semi-automatici, grazie alla donazione di un’azienda sondriese. In questi giorni infatti il Comune ha stanziato i fondi necessari per la posa dei “totem” su cui verranno posizionati i defibrillatori, messi a disposizione del municipio dalla società Tecna: con circa 4.600 euro il Comune finanzierà le opere edili e gli allacciamenti elettrici necessari per l’installazione e il funzionamento dei dispositivi, sempre più diffusi nei luoghi pubblici come presidi salvavita in caso di emergenza. Si tratta di dispositivi in grado di analizzare automaticamente il ritmo cardiaco e di erogare una scarica della corretta intensità per interrompere le aritmie maligne, consentendo così di accorciare i tempi di soccorso in attesa dell’arrivo dell’ambulanza.

Nelle scorse settimane l’amministrazione comunale, l’ufficio tecnico e la polizia locale hanno individuato le aree della città in cui installare i tre defibrillatori e la collocazione precisa dei dispositivi: uno verrà posizionato in piazza Campello, sul marciapiede sul lato sud della Collegiata, un altro in piazzale Bertacchi vicino all’uscita della stazione ferroviaria, sul lato est, il terzo in frazione Ponchiera, nei pressi del piazzale della scuola elementare. In città sono già presenti alcuni dispositivi di questo tipo collocati lungo le strade, ad esempio in via Toti, e presto il presidio verrà ampliato con la donazione da parte della Tecna, azienda che già in passato ha collaborazione con il Comune, facendo installare in passato, in numerose vie cittadine, i mini-cestini per raccogliere i mozziconi di sigaretta, poi acquistati anche da numerosi esercizi pubblici e negozi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA