Venerdì 21 Marzo 2014

Tre anni di carcere

al marito violento

L’uomo è stato condannato dal Gip del Tribubale di Sondrio con patteggiamento

Per anni l’ha picchiata, insultata e maltrattata. Lei ci era passata sopra giustificando l’atteggiamento aggressivo del marito con l’incidente che gli era capitato anni fa, quando era stato colpito da una pianta: l’uomo non infatti più lo stesso.

Da anni i subiva violenza tra le mura di casa, ma l’estate scorsa non ce l’ha più fatta a tacere, soprattutto dopo essersi resa conto che l’uomo aveva iniziato a prendersela anche con le figlie.

Il processo davanti al giudice per le indagini preliminari che lo ha condannato a tre anni di reclusione con interdizione per cinque anni dai pubblici uffici, oltre al pagamento delle spese processuali e del suo mantenimento in carcere. L’uomo, un operaio di Sondalo di 50anni, fu infatti arrestato nel giugno dello scorso anno con l’accusa di lesioni gravissime e maltrattamenti in famiglia per aver preso a bastonate la moglie, poi finita in ospedale.

© riproduzione riservata